SAVA. C’erano una volta i cestini in Via Roma. Ma l’assessore Mirko Piccolo, è ancora in ferie?

Ricordiamo questo all’assessore Petit Petit, bravo a scodinzolare davanti al suo sindaco 

Con una spesa di circa 25mila euro, secondo noi troppo onerosa per l’Ente comunale, furono posizionati alcuni cestini di metallo lungo Via Del prete, Piazza San Giovanni e su Via Roma.

Su quest’ultima Via furono collocati due cestini con tre raccoglitori ciascuno (carta, plastica e indifferenziato): uno all’altezza di Via Bonsegna e l’altro quasi adiacente al Convento dei Francescani, a linea d’aria con Via Caraccio.

Ogni mattina erano strapieni di rifiuti e quindi questo voleva dire che la loro funzione era ottimale. Ma da oltre un mese questi cestini sono “spariti”. A chi rivolgerci per questa sparizione? Andiamo da Mirko Piccolo, assessore all’Ecologia e all’Ambiente a tempo pieno.

“Sono stati tolti in quanto si sono rotti”, questa è stata la risposta datami. Francamente, dubito di questa risposta.

Si dà il caso, ma proprio il caso, che Via Roma è il tragitto che faccio ogni mattina e la sera per recarmi al mio garage e quindi quel tratto lo conosco bene. Molto bene. Certo, erano cestini che alcune mattine erano strapieni di rifiuti, in tutti e tre gli scompartimenti ma funzionavano per l’utenza. E non mi era parso, affatto, rotti. Il dubbio che viene è questo: forse faceva “fatica” a qualche operatore ecologico svuotarli?

Quindi? Se un bene comunale, ipotizziamo che viene rotto da qualche vandalo, non ha più la sua funzione primitiva un’amministratore che fa? Credo che dovrebbe, e qui il condizionale è d’obbligo, far di tutto per ripristinarlo e rimetterlo al servizio dell’utenza. O sbagliamo, a dire questo?

Ma dopo la risposta strampalata di Mirko Piccolo, abbiamo chiesto alla reggente del Comando di Polizia municipale Luigina Soloperto in quanto controllore (e controllato tra l’altro, ndr) il ripristino quanto prima di questi cestini su Via Roma visto che fra pochissimi giorni riaprono le scuole e qualche ragazzo non vedendo più i cestini, incurante, butta le carte per terra.

La Soloperto ha garantito il suo impegno alla risoluzione di questo problema. Che dite, manterrà fede alle sue parole?

Noi siamo qui ad aspettare … la grazia!

Giovanni Caforio

 

 

Lascia un commento