TARANTO. Continua la programmazione di light-show e di video-mapping del Museo Archeologico Nazionale

Il mese di giugno è dedicato al tema “Taranto è il Mare”, in onore della Festa Nazionale della Marina

A partire dal 7 giugno e fino alla fine del mese, ogni sera dalle ore 21,00 alle ore 1,00 – con video-proiezione sulla facciata del museo di Corso Umberto I – si terrà un light-show dedicato al tema del mare con il sottofondo musicale in filo-diffusione de “Le onde” di Ludovico Einaudi.

Sulla facciata sarà proiettata una delle opere più importanti del MArTA: la kylix (coppa) laconica, rinvenuta a Taranto presso località Inchiusa, l’11 marzo 1909, all’interno di una tomba (n. 285), datata fra il 580 e il 570 a.C. Sulla coppa – attribuita al cosiddetto “Pittore dei Pesci” – sono raffigurati tonni e delfini. Quando il proprietario della coppa l’accostava alle labbra per gustarne il dono di Dioniso, vi vedeva anche “galleggiare” delle creature marine che navigavano sul mare color del vino.

L’archeologia ci documenta come il mondo dei Tarantini fosse impregnato di mare: non dimentichiamo il fascino evocativo del delfino, legato indissolubilmente ai miti della colonia spartana: Taras, fondatore mitologico ed eponimo della città, viene salvato da un naufragio da un delfino.

I miti antichi vivono nel mare di Taranto, ancora oggi frequentato da delfini e cetacei.

Il progetto scientifico-culturale è a cura della Direttrice del MArTA Eva DEGL’INNOCENTI, il progetto creativo e tecnico è curato dallo staff della Provinciali srl, affidataria della prestazione.

PER INFO man-ta.comunicazione@beniculturali.it

Lascia un commento