VIV@VOCE. Conferenza stampa sul caso dello sfortunato Antonio Stano /1

Taranto 30 aprile 2019. Questura di Taranto. L’intervento della dott.ssa Antonella Montanaro, Procuratore Capo del Tribunale dei minori di Taranto. “L’uso distorto del web segna la vicenda, i ragazzi esaltavano e diffondevano le loro nefandezze. la crudeltà e la violenza si autoalimentava, nelle chat dei ragazzi e anche su altri telefoni. la quasi totalità della cittadinanza manduriana (e chissà quanti altri, visto che il social non ha confini, ndr) era a conoscenza dei fatti. I file sono significativi. I video delle chat erano anche commentati dagli autori delle nefandezze”

 

Lascia un commento