SAVA. “Non ho e non avrei mai votato il bilancio dopo aver scoperto una diffida proveniente dalla magistratura della Corte dei Conti diretta al sindaco”

Il capogruppo consiliare di Forza Italia risponde a Dario IAIA

“Risposta dovuta al sindaco di Sava. Confermo che non ho e non avrei mai votato il bilancio dopo aver scoperto una diffida proveniente dalla magistratura della Corte dei Conti diretta al sindaco, il quale oltre ad aver ignorato la diffida della Magistratura contabile non ha comunicato nulla ai Consiglieri comunali.

Risultava FALSO che la Corte dei Conti avesse concesso una proroga, al contrario, aveva inviato SOLLECITO. Nessuno ha saputo fornire chiare risposte alle domande sui conti del Comune.

Mi sono sembrati motivi più che sufficienti per dichiarare la mia contrarietà al bilancio di previsione 2019 dell’amministrazione Iaia …o sbaglio? Infine per rispondere al post su fb del sindaco, bene ho fatto a raccogliere il suo invito a leggere gli atti ufficiali del Comune, (la prossima volta se li legga anche Lei prima di pubblicarli) così nell’interesse di tutti posso suggerire di CORREGGERE il quadro delle presenze ed assenze perchè è chiaramente FALSO quanto riportato nella delibera di Consiglio di approvazione del BILANCIO 2019 con riguardo all’assenza di Consiglieri comunali che invece erano presenti.

Poi fate come vi pare … l’amministrazione è vostra e noi più che dire la nostra non possiamo”.

Lascia un commento