PULMAN SUD-EST. “Stipati come sardine in scatola, i nostri ragazzi raggiungono Francavilla Fontana”

Le lamentele di alcuni genitori savesi alle prese con un disagio quotidiano

E’ finito, e meno male, il periodo dei pulman della Sud-est che prendevano fuoco in corsa con gli studenti dentro. Pare che sia finito anche il periodo delle continue avarie e disagi che i pulman provocavano ai pendolari.

Meglio così. Ma non è finito affatto il disagio durante i luoghi di destinazione degli studenti. E’ il caso, ma non credo che sia l’unico, della corsa Sava-Francavilla Fontana che passa anche da San Marzano.

Pronte le domande dei genitori savesi: “Come si possono far accedere all’interno di un pulman oltre 100 studenti quando la capienza massima è di circa 50 posti?”

Già. Come si può?

“Ipotizziamo che una autovettura privata ha al suo interno un passeggero o due oltre quelli che può trasportare. Che succede se un’ auto della Polizia o dei Carabinieri la fermano. Che succede?”

Appunto, cosa può succedere?

“Succede che l’autista viene sanzionato di brutto con tanto di verbale per non aver ottemperato alle disposizioni in materia che regolamentano il numero massimo di trasportati”.

La domanda, a questo punto, viene da sola: “E se vanno a fermare il pulman, e credo che le autorità preposte a questo controllo lo possono benissimo fare, e verificano il numero in eccesso di passeggeri, che succede?”

Sicuramente sanzioneranno l’autista che ha permesso l’ingresso nell’abitacolo. E di seguito faranno scendere i ragazzi in esubero e di rimando salta la giornata scolastica.

“Facendo le corna, ipotizziamo che succede un incidente che situazione drammatica si crea?”

Quindi?

“E’ un disagio, vero e proprio. E crediamo che pagare i 31 euro di abbonamento mensile non corrisponde affatto al servizio ottenuto. Cosa può fare un’amministrazione comunale?”

Un amministrazione comunale può, anzi deve, attivare tutti i canali in suo possesso a far sì che il disagio dei suoi giovani amministrati finisca una volta per tutte.

Domanda: “Lo farà?”

Se ha volontà lo può fare.

Con la volontà si può fare quasi tutto. Ma quando manca, è triste Venezia. E non solo Venezia.

Sava compete abbastanza bene per la leadership …

Giovanni Caforio

 

 

 

 

 

Lascia un commento