Regionale 8, convocato il tavolo a Bari

Il presidente Longo: “Opera vitale per la sopravvivenza dei territori”

Si terrà mercoledì 7 novembre l’incontro nella sede di via Capruzzi a Bari per discutere le questioni preliminari di natura progettuale relative alla “Regionale 8”, ossia la strada che permetterebbe il collegamento dalla città capoluogo al versante orientale della provincia ionica.

All’incontro prenderanno parte l’assessore regionale ai Trasporti Giovanni Giannini, l’assessore regionale allo Sviluppo economico Cosimo Borraccino, il neo presidente della Provincia di Taranto Giovanni Gugliotti e i sindaci dei Comuni interessati.

Ad esprimere soddisfazione per la convocazione del tavolo è il presidente dell’Unione dei Comuni “Terre del Mare e del Sole” e sindaco di Maruggio, Alfredo Longo:Accogliamo con enorme piacere la convocazione del tavolo regionale per discutere sull’infrastruttura viaria Talsano-Avetrana, un’opera importante per il turismo locale e per la sicurezza urbana perché, purtroppo, l’attuale percorso si trova in pessime condizioni di manutenzione.

Inoltre, l’opera è strategica dal punto di vista ambientale perché libererebbe la litoranea dal traffico estivo e garantirebbe una migliore mobilità favorendo il traffico veicolare. Importante sarà anche il risvolto economico e commerciale in quanto il trasporto dei prodotti dei nostri artigiani sarebbe più semplice e comodo.

Siamo davvero soddisfatti che la Regione Puglia abbia preso in considerazione la nostra richiesta di incontro al fine di condividere insieme eventuali suggerimenti e indicazioni. A nome dell’Unione – conclude Longoringraziamo gli assessori regionali Borraccino e Giannini certi che l’opera finalmente prenderà una svolta dopo anni di inerzia”.

L’unione dei Comuni “Terre del Mare e del Sole” ha già deliberato una richiesta di tavolo tecnico permanente presso la Regione Puglia alla presenza di tutti i sindaci e del Presidente della Provincia di Taranto al fine di intervenire in ogni processo decisionale riguardante l’opera.

I lavori, secondo la volontà dell’amministrazione regionale, dovrebbero essere appaltati entro il 2019 e le risorse stanziate nel bilancio dovrebbero essere nel complesso 193 milioni di euro.

 

Lascia un commento