Sava. “RISPARMIO ANNUO DI CIRCA € 25.000,00 SUL COLLEGIO DEI REVISORI DELL’ENTE”

Proposta di “UNITI PER SAVA” all’amministrazione comunale

Nello scorso Consiglio comunale del 25.09.2018, il Consigliere Comunale del movimento civico UNITI PER SAVA, Fabio PICHIERRI, ha proposto all’Amministrazione Comunale di avvalersi del Collegio dei Revisori dell’Unione dei Comuni Montedoro di cui ne fa parte il nostro Comune di Sava.

Infatti, l’Organo di Revisione economico finanziaria del Comune di Sava scadrebbe il 20 ottobre prossimo in quanto nominato con deliberazione del Consiglio comunale n. 73 anno 2015 in cui era previsto un compenso annuo complessivo pari a € 36.226,26.

Già da allora, tale servizio sarebbe risultato assai più conveniente attingerlo per il tramite dell’Unione dei Comuni Montedoro infatti, Comuni come il nostro come San Giorgio Jonico, hanno sostenuto un costo annuo pari a € 11.207,42 (Delibera della Giunta dell’Unione del 26.04.2016 Reg. n. 15), quindi anche il nostro Comune avrebbe realizzato un risparmio annuo pari a € 25.018,84 circa, qualora l’Amministrazione Iaia avesse optato per tale scelta risultante molto più oculata.

Considerato che il Collegio dei Revisori dura in carica per un triennio, l’Amministrazione avrebbe risparmiato ben 75.056,52 euro.

 

Sostiene il Consigliere comunale Fabio Pichierri: “non aveva e non ha senso spendere per lo stesso servizio maggiori somme che possono invece essere risparmiate ad esclusivo vantaggio delle casse comunali e quindi dei nostri concittadini” auspicando quindi che l’Amministrazione Iaia si ravveda nelle sue scelte anzicchè perdurare e sprecare denaro pubblico.

Fabio Pichierri continua con il suo intervento in Consiglio, lamentando la mancata risposta dell’Amministrazione Iaia all’Avv. Giuseppe DE SARIO, contrariamente a quanto assicurato in Consiglio Comunale, il quale aveva richiesto una rettifica dei fatti che diffamavano il suo l’operato che oltretutto aveva portato l’Ente a vincere le cause che difendeva. Era stata richiesta inoltre, una specifica minuziosa delle somme richieste e riscosse dall’Ing. Cimino, rimasta anche questa priva di alcuna risposta. Il Consiglio comunale avrebbe dovuto conoscere tali specificazioni che non sono state rese note neanche in questa seduta del Consiglio comunale.

Continua da più di un anno e mezzo dalla sua costituzione, la linea politica intrapresa dal movimento civico Uniti per Sava, caratterizzata da un grande attaccamento all’istituzione Comune, concretizzandosi in un’opposizione condotta con costante impegno, costruttiva e propositiva ad esclusivo servizio della città.

 

Lascia un commento