ALBEROBELLO. Piano Lab 2018. Recital di Mafalda Baccaro

Giovedì 12 luglio (ore 21) al Trullo Sovrano

Concerto di Mafalda Baccaro, terzo appuntamento di Piano Lab, il progetto itinerante della Ghironda interamente dedicato al re degli strumenti, che sarà presente in nove città pugliesi per tutta l’estate con una serie di concerti, alcuni dei quali in partnership con il Miami International Piano Festival.

La seconda edizione dell’evento, organizzato con la collaborazione di Marangi Strumenti Musicali e delle più prestigiose case di produzione di pianoforti al mondo, avrà i suoi momenti clou con gli special event di Stefano Bollani a Martina Franca (5 agosto) e Giovanni Allevi a Ceglie Messapica (9 agosto) e la due giorni di «Suona con noi» a Martina Franca (11 e 12 agosto), iniziativa aperta a tutti coloro i quali – professionisti o semplici dilettanti – avranno prenotato la propria performance sul sitowww.pianolab.me.

Le iscrizioni si chiuderanno il 15 luglio, ma chi lo ha fatto entro il 25 giugno potrà partecipare all’estrazione di un viaggio ad Amburgo con visita alla fabbrica di Steinway & Sons, la casa di pianoforti più prestigiosa al mondo.

Ma prima ci sono le tappe di avvicinamento all’evento finale dell’iniziativa, che si propone contestualmente di valorizzare i beni architettonici e monumentali pugliesi con il coinvolgimento del Fai Puglia e del Parco delle Dune Costiere. Sono, infatti, nove le località turistiche dove si stanno tenendo altrettanti concerti.

In tutti questi luoghi, al termine di ogni singolo concerto, un pianoforte a coda è a disposizione di chiunque voglia testare il proprio talento in vista della due giorni dell’11 e 12 agosto a Martina Franca, quando verranno suonati in contemporanea diversi pianoforti in vari punti della città per far incontrare i grandi interpreti e quei professionisti o anche semplici appassionati che avranno prenotato la propria performance sul sito della manifestazione.

Si prosegue, dunque, ad Alberobello con Mafalda Baccaro, pianista e organista tarantina, ma anche specialista di canto gregoriano, della quale si ricordano i successi pianistici con l’esecuzione delle due prime assolute a Noci delle musiche di Oronzo Lenti e un concerto nelle Grotte di Castellana a settanta metri di profondità.

Lascia un commento