Il GAL MAGNA GRECIA A PULSANO

Giovedì 10 maggio, alle ore 17.30, presso il Castello De Falconibus

Quanti giovani sono andati via da Pulsano negli anni passati per realizzare il loro progetto di vita altrove? tanti, troppi sicuramente. Eppure Pulsano ha tutto quanto necessita per poter evitare questa emorragia di cervelli e di braccia.

Circondato da una campagna rigogliosa con vigne e uliveti secolari, Pulsano ha un ridente centro storico dominato da un antico e splendido maniero e, soprattutto, una costa con un mare cristallino e spiagge meravigliose.

Un litorale che negli anni del boom economico, complici le “lusinghe” della monocultura industrial-siderurgica del capoluogo, non è stato organizzato in funzione del turismo, subendo invece una cementificazione, spesso selvaggia, prevalentemente orientata alla costruzione di ville residenziali, la “seconda casa al mare”.

Una scelta che, al di là della manovalanza per la costruzione, nel tempo non ha creato la ricchezza e i posti di lavoro che caratterizzano le località turistiche, si pensi al litorale romagnolo.

Come recuperare il tempo perduto e cercare di invertire questa tendenza, anche dando la possibilità ai giovani di realizzarsi nella loro terra e, magari, facendo tornare alcuni di quelli emigrati in passato?

Anche di questo si parlerà nell’incontro “Il Piano Di Azione Locale del GAL Magna Grecia: strumento di sviluppo economico” che si terrà, alle ore 17.30 di giovedì 10 maggio, presso il Castello De Falconibus di Pulsano.

I lavori saranno aperti dal saluto del Viceprefetto Aggiunto Dottor Fabio Colapinto, Commissario straordinario per la provvisoria gestione del Comune di Pulsano, e proseguiranno con Ciro Maranò, Direttore del GAL Magna Grecia, che relazionerà sul Piano di Azione Locale, progetto finanziato dalla Regione Puglia nell’ambito della Misura 19 del PSR Puglia 2014-2020. Le conclusioni saranno affidate a Luca Lazzàro, Presidente GAL Magna Grecia.

Presentando l’iniziativa il Presidente Luca Lazzàro ha spiegato che «la “ricetta” del GAL Magna Grecia per rilanciare il territorio è semplice: creare un network che comprenda gli attrattori turistici e culturali del territorio, nonché le strutture ricettive e le aziende che erogano loro servizi innovativi, in pratica tutti gli attori del turismo rurale in una visione quanto mai ampia»

«Per farlo il PAL del GAL Magna Grecia – ha poi detto Luca Lazzàro – mette a disposizione di Istituzioni, imprese, associazioni e stakeholder i finanziamenti che presenteremo anche in questo incontro a Pulsano; il nostro PAL tende a finanziare soprattutto quei progetti in grado di contribuire all’innovazione del territorio creando nuove opportunità».

Il Presidente del GAL Magna Grecia ha concluso sottolineando come «la Misura 5.2 del nostro PAL finanzia con euro 150.000 gli interventi pubblici per lo sviluppo, il miglioramento e la messa in rete dei tracciati di mobilità lenta e sostenibile, mentre la Misura 5.3 mette a disposizione 230.000 euro per gli interventi pubblici tesi al miglioramento della fruibilità e dell’accessibilità di strutture, ovvero beni comuni, per la cultura e il tempo libero. Sono solo due delle numerose opportunità per finanziare infrastrutture che possono contribuire al rilancio del turismo».

 

Lascia un commento