TARANTO. Libreria Mondadori. La giornalista Monica Sommacampagna presenta il suo libro sul cyberbullismo dal titolo “#cisonoanchio” edito da Gabrielli Editori

Giovedì 3 Maggio alle ore 19, Via de Cesare, 35. Modera l’incontro Massimo Occhinegro della max.o trade&marketing srl

Dopo i fatti di cronaca avvenuti nelle scuole di tutta Italia, abbiamo ritenuto opportuno presentare un libro che si occupasse di una piaga sociale sempre più attuale: il bullismo e il cyberbullismo.Ogni adolescente può attivare online e offline la modalità positiva #cisonoanchio per contrastare l’emarginazione, il bullismo e il cyberbullismo.  A questi temi è dedicato il libro #cisonoanchio, il nuovo romanzo di Monica Sommacampagna, autrice e giornalista per “L’Arena” negli ambiti scuola e cyberbullismo.

Così l’autrice spiega perchè ha scritto questo romanzo: “Una ragazzina di 13 anni che vive dai nonni con un gatto gigante. Un segreto che la isola da tutti. Non proprio tutti.

Contro le bufere del bullismo e del cyberbullismo Asia scopre un amico dove non se lo aspettava, dove non si attendeva altri segreti. Grazie a un dialogo inedito tra generazioni, con la nonna pittrice e il nonno ex militare, nel buio della notte digitale intravede una luce.

E intuisce che un ragazzo come lei, Cheng, può avere bisogno di qualcuno anche se nessuno si pone le sue domande. Perché spesso ascoltare la propria nobile voce interiore può salvare se stessi e gli altri. A qualsiasi età. #cisonoanchio”.

 “Azzeccato il sentimento generale del racconto, molto addentro il mondo adolescente” scrive nella postfazione la psicologa Giuliana Guadagnini.

“Un universo non solo al negativo che fa scalpore o etichettato dai cliché, ma anche animato da sentimenti e da attenzio­ne verso l’altro, dal desiderio di comprendere le di­versità e di viverle come prolungamento della propria identità che sta crescendo, con tutte le difficoltà del caso”.

Chi è Monica Sommacampagna?

Nata a Verona, è giornalista negli ambiti della scuola e del cyberbullismo per “L’Arena”. Ha iniziato a scrivere sin da piccola, poi ha avuto la fortuna di conoscere Giuseppe Pontiggia e di sperimentare, in corso con Stefano Bordiglioni, la scrittura creativa con Stefano Benni e Joacopo Fo alla Libera Università di Alcatraz a Perugia.

Il suo primo romanzo è “L’uomo senza etichetta” (Olioofficina, 2015), la storia di un sommelier di vita che, attraverso i profumi e i sapori si toglie etichette e scopre la propria ricetta di felicità. “#cisonoanchio” è il suo primo libro per ragazzi (e non solo).

 

 

Lascia un commento