Confagricoltura porta Taranto al Vinitaly: in vetrina vino, cultura e territorio

«In vetrina al Vinitaly portiamo Taranto, con la sua cultura e il suo territorio e, naturalmente, i suoi vini d’eccellenza»

Luca Lazzàro, presidente di Confagricoltura Taranto, annuncia così la partecipazione dell’organizzazione agricola alla 52^ edizione della grande kermesse enoica, in programma a Verona da domenica 15 aprile a mercoledì 18.

I giorni più densi saranno però quelli in cui, nello stand della Regione Puglia, saranno protagonisti i vini di casa nostra, all’interno di una cornice più ampia fatta di laboratori, incontri con esperti, degustazioni, wine-tasting e ancora dibattiti, seminari e cooking-show.

Appuntamenti fitti per le 155 case vinicole pugliesi, tra le quali spicca la nutrita pattuglia tarantina, forte di 44 cantine e di una gran voglia di mettere in risalto prodotti già affermati e far conoscere quelli emergenti.

Importante la collaborazione instaurata tra Confagricoltura Taranto e Gal Magna Grecia che, grazie alla proposta di turismo enogastronomico e alla bellezza della ceramica, arricchirà ulteriormente la qualificata presenza dei vignaioli di Terra Ionica. Piatto forte la presentazione dell’evento “Vino è… Musica” (lunedì 16 aprile, ore 11, nella sala conferenze del Vinitaly), il grande appuntamento tra musica, vino e terracotte che a luglio, ormai da nove anni, anima l’antico quartiere delle ceramiche di Grottaglie.

«Promuovere i vini – sottolinea Lazzàro – vuol dire raccontare il Territorio e proporlo a tuttotondo, come meta ambita per turisti, consumatori, appassionati, compratori nazionali ed esportatori. Noi proviamo a farlo lavorando in sinergia con il GAL e le nostre migliori aziende, che non solo sanno tirar fuori dalla terra prodotti eccelsi, ma hanno anche compreso l’importanza della commercializzazione per conquistare nuovi mercati, in Europa, Usa e in Asia».

“In passerella” al Vinitaly 2018 ci saranno marchi prestigiosi di aziende associate a Confagricoltura Taranto: Luca Attanasio, Cantine Lizzano, Cantore di Castelforte, Tenute Cerfeda dell’Elba, Claudio Quarta con Tenute di Emèra, Gianfranco Fino, Lama di Rose, Varvaglione Vigne & Vini e Vetrère. In alto i calici…

 

 

 

 

 

Lascia un commento