Raddoppio Linea Ambiente di Grottaglie: parere favorevole del CTP

Parlamentari M5S di Taranto: “Tamburrano non autorizzi il raddoppio della discarica”

Il presidente della Provincia di Taranto, Martino Tamburrano di Forza Italia, non autorizzi il raddoppio della discarica”. Così intervengono i deputati pugliesi del M5S Giovanni Vianello, Alessandra Ermellino, Rosalba De Giorgi, Gianpaolo Cassese e il senatore Mario Turco, in merito al parere positivo del CTP della provincia di Taranto al raddoppio della discarica Linea Ambiente di Grottaglie.

“La provincia di Tarantoaggiungonoè la discarica d’Italia e sede di smaltimento dei rifiuti regionali e trans-regionali proprio a causa delle numerose autorizzazioni che la Provincia ha concesso nel corso degli anni. Autorizzare il raddoppio della discarica di Grottaglie significherebbe continuare ad essere il centro di smaltimento regionale e nazionale”.

Tamburrano non si nasconda dietro motivazioni tecniche. Ad affermarlo vi sono numerose sentenze del TAR e del Consiglio di Stato”.

È ormai noto infatti che la valutazione di impatto ambientale non è un mero atto tecnico di gestione rientrante nelle attribuzioni dei dirigenti, trattandosi di un provvedimento con cui viene esercitata una vera e propria funzione di indirizzo politico-amministrativo.

Tamburrano non ha scuse e non può macchiarsi di questa ennesima autorizzazione nefasta per il territorio” – commentano i parlamentari del M5S.

“Vogliamo mettere in evidenza come, mentre il M5S promuove l’economia circolare con il recupero e riciclo totale dei materiali, Forza Italia promuove solo discariche e inceneritori. È inaccettabile.

Oltre a quella di Grottaglie, il presidente Tamburrano non ha ancora espresso il diniego a diverse richieste di raddoppio di discariche e inceneritori nel Tarantino e in passato ha mostrato una politica friendly nei confronti di questo genere di impianti.

Ci chiediamo cosa stia aspettando e probabilmente Tamburranno non ha ben chiaro il significato del voto espresso di cittadini nelle passate elezioni: i tarantini hanno bocciato le proposte di Forza Italia ritenendole non idonee a rappresentare il nostro territorio anche a causa della incompetenza nella gestione dei rifiuti. Da Grottaglie a Lizzano, da Manduria a Massafra, da San Marzano a Taranto – Statte la situazione deve cambiare.

Continueremo a difendere con ancor più determinazione il nostro territorio dal business dello smaltimento dei rifiuti”, concludono.

Lascia un commento