Sava. “AMMINISTRAZIONE IAIA? LA TRASPARENZA CHE NON C’E’”

Nota stampa di Fabio Pichierri, Capogruppo consiliare del Movimento Civico Uniti per Sava

La questione relativa al finanziamento regionale “per la realizzazione di progetti di percorsi ciclabili e/o ciclo pedonali” costituisce la prova evidente di chi, come l’amministrazione IAIA, della TRASPARENZA ne fa uno slogan ormai giornaliero, ma poi nella pratica rimane un principio non utilizzato ossia, solo PAROLE!

I FATTI dicono cosa assai diversa, infatti è cosa molto GRAVE che i cittadini savesi ed anche i Consiglieri comunali (almeno quelli di minoranza) apprendano della NON AMMISSIONE del progetto di cui innanzi attraverso i mezzi d’informazione anziché direttamente dalla Casa comunale.

Questo, NON è corretto, NON è trasparente, NON è giusto né che un amministratore non venga informato dei fatti che riguardano l’Ente che amministra né che ai cittadini venga nascosta la mancata ammissione ad un finanziamento regionale sembrerebbe a causa di un errore.

La TRASPARENZA a mio avviso è cosa assai diversa, ai CITTADINI vanno dette sia le cose belle e sia le cose brutte e quest’ultime non vanno NASCOSTE. Non era necessario che qualcuno si accorgesse dell’errore TARI e lo dicesse, sarebbe invece stato giusto e trasparente che fosse stato l’Ente a dirlo, ravvedendosi, senza aspettare non so che; lo stesso dicasi per il finanziamento regionale perso e portato a conoscenza dei cittadini dalla cronaca anziché dall’Amministrazione comunale, questo a mio modo di vedere NON E’ AMMINISTRARE CON TRASPARENZA!!

Resto basito da quanto riportato sui social dal sindaco “ma quali milioni?”. Il progetto presentato era per circa 700.000 euro”, bè forse 700.000,00 euro non sono soldi che farebbero BENE alla nostra “cosa pubblica”?

E’ stato annunciato la proposizione di un ricorso, ma anche in questo caso, l’avvocato necessario per rimediare all’ERRORE sarà pagato con i soldi di tutti noi cittadini anziché far pagare chi ha commesso l’errore.

Per concludere, è di tutta evidenza la carenza di progettualità dell’amministrazione IAIA atteso le irrisorie risorse previste in tal senso nel bilancio di previsione e da destinare alla progettualità per progetti previsti dal P.O.R. PUGLIA FESR 2014/2020, non bastando la semplice assegnazione di una delega consiliare alle “politiche urbanistiche e di edilizia privata – rigenerazione urbana – PIRP e politiche abitative”, nonostante l’evidente impegno profuso e necessitando invece, un mandato esecutivo per dare concretezza all’impegno profuso.

Lascia un commento