MARUGGIO. Autovelox e Fotored incassi di multe a livelli record

Un dato sorprendente del numero di sanzioni che porterà nelle casse del Comune di Maruggio, se realmente accertate, oltre un milione di euro

Se si dovesse tener conto di chi paga subito con la riduzione del 30%, delle sanzioni, chi paga in ritardo, chi sceglie la strada del ricorso il comune potrebbe incassare circa un milione di euro per il solo anno 2017.

2017   VERBALI                   SANZIONI      SPESE                   TOTALE

GENNAIO – FEBBRAIO 664,00      125.934,29 7.436,80    134.035,09

MAGGIO-GIUGNO        1.664,00    249.597,12 11.315,20  262.576,32

GIUGNO – SETTEMBRE 1.859,00    200.938,67 12.641,20  215.438,87

LUGLIO-SETTEMBRE    3.784,00    445.077,16 25.731,20  474.592,36

GENNAIO- NOVEMBRE 825,00      42.457,30  12.533,15  55.815,45

TOTALE    8.796,00    1.064.004,54      69.657,55   1.142.458,09

Elaborazione a cura della redazione La Voce di Maruggio. Fonte: Albo Pretorio Comune di Maruggio

Oltre 8700 verbali in un anno, nel solo periodo da luglio a settembre 2017 oltre 5000 verbali notificati. Una raffica di contravvenzioni ottenute grazie all’installazione di due autovelox bidirezionali sulla Campomarino San Pietro dai Fotored installati in prossimità dei due semafori sulla Maruggio-Campomarino e sulla Campomarino-Torre Ovo nonchè da 2 ZTL a Maruggio in Via Umberto I e a Campomarino in Piazzale Italia.

Una vera e propria mattanza di automobilisti col piede pesante  e indisciplinati che, secondo alcune stime, permetterà al comune di incassare una bella cifra. Siamo costretti a parlare di stime perché i numeri reali degli incassi non sono stati resi noti.

Gli unici numeri “ufficiali” sono infatti quelli pubblicati sull’albo pretorio del Comune alla voce “ACCERTAMENTO PROVENTI DERIVANTI DA SANZIONI PER VIOLAZIONE AL CODICE DELLA STRADA”.

Sotto accusa ci sono i limiti di velocità, considerati dagli automobilisti un modo per far cassa alle spalle degli automobilisti.  « E’ lampante lo scopo del Comune a far cassa,ci scrive un automobilistainstallare un Autovelox in periodo invernale sulla Campomarino – San Pietro in Bevagna per chi passa il limite di 50 km/h la dice tutta,  per non parlare che sul quel tratto di strada  non c’è nemmeno idonea segnaletica sia orizzontale che verticale ».

Dove finiscono i soldi. Recriminazioni a parte, tutti gli automobilisti sono convinti della stessa cosa: «Servono per fare cassa». In realtà gli incassi delle multe non vanno tutti al Comune e una parte sono vincolati per legge. Tolte le spese di notifica e gli accantonamenti per contenziosi legali e mancati pagamenti. Il Comune è obbligato, secondo l’articolo 208 del Codice della strada, ad usare il 50% di queste somme per interventi sulla viabilità o legati ad essa.

FONTE

lavocedimaruggio.it

 

Lascia un commento