Corim Città di Taranto, contro il Palermo è un punto che vale tanto

Finisce 2-2 la gara del Palafiom contro la Rev P5. Liotino: “Questo sport è incredibile. Il pubblico del Palafiom è stato da brividi”

Punto importante per la Corim Città di Taranto che, davanti allo straordinario pubblico del Palafiom, impatta per 2-2 contro la Rev P5 Palermo. Rossoblu brave due volte a rimontare lo svantaggio: in rete per le sicule Di Piazza e Minciullo, per le ragazze del presidente Gianni Marsico Stante e, a una manciata di secondi dal termine, Abure Enore.

Interrotta l’emorragia di risultati che perdurava dal 5 novembre (4-5 a Cosenza): da allora erano arrivati quattro ko di fila.

“Una gara particolare quella di oggi, probabilmente la più importante del campionato – il Liotino pensiero a fine incontro – perchè oltre al risultato c’era voglia da parte del gruppo di fare bene facendo sorridere il cuore di ogni compagna ma soprattutto di chi era in tribuna. Un pareggio che ci sta stretto, si poteva chiudere la gara già nel primo tempo, ma sono state sprecate occasioni da rete importanti”.

“Questo sport è incredibile – aggiunge il tecnico della Corim Città di Taranto – eravamo sotto 1 a 2 a 43′ secondi dalla fine, ci abbiamo sempre creduto e, come giusto che sia, pareggiato.

Il PalaFiom, tra tifosi e scuole calcio di bimbi presenti per un evento organizzato, era pieno e caloroso, da brividi al gol di Debora Stante e del pareggio di Abure Enore: un boato incredibile accompagnato dal Gruppo Ultras Commando RossoBlu, sempre presente durante allenamenti e gare ufficiali.

In settimana avevo dichiarato che, alleno la Regina di Taranto: è proprio vero la Corim Città di Taranto è la regina sportiva della nostra città e sono onorato di vedere questa maglia sudata. Grazie tifosi, ci si rivede a gennaio 2018 per la prima di riorno in casa.

Per le nostre spartane, invece, martedi riprendono gli allenamenti”.

 

Lascia un commento