GROTTAGLIE. Parte venerdì 15 dicembre il Progetto Cineforum “Dalle immagini…alle emozioni”

Organizzato dall’Istituto comprensivo Don Bosco di Grottaglie, in collaborazione con il Nuovo Cinema Vittoria di Grottaglie e che coinvolgerà gli alunni delle classi seconde e terze del plesso Don Luigi Sturzo, Scuola secondaria di I grado

Tre le pellicole che verranno visionate dagli studenti: si inizia con “In guerra per amore” di Pif (2016), un film che racconta una pagina di storia interessante e non troppo conosciuta, quella descritta nel rapporto “Scotten”, un documento in cui un militare statunitense denunciava al proprio governo che l’avanzata americana, durante la liberazione della Sicilia nel 1943, si era appoggiata a certi padrini favorendo il rinvigorirsi delle associazioni criminali.

A introdurre la pellicola e condurne il dibattito successivo ci sarà il giornalista tarantino Fulvio Colucci, vincitore del premio Ilaria Alpi nel 1995 e che da oltre vent’anni raggiunge luoghi e racconta storie di cronaca e umanità.

Il progetto proseguirà poi a gennaio, quando, in occasione delle attività programmate per la Giornata della Memoria, gli alunni vedranno il film “Il viaggio di Fanny” (2016) e poi a febbraio si concluderà con una pellicola uscita nelle sale solo lo scorso ottobre, ma che si è scelto di inserire nel progetto Cineforum  perché racconta l’incredibile storia della vita di Van Gogh attraverso i suoi quadri. Un potente e suggestivo racconto realizzato con oltre 60000 tele dipinte a mano per un viaggio nell’arte e nel mistero della scomparsa di uno dei più importanti pittori di sempre.

Il Progetto Cineforum si presenta quindi come circolo di proiezione di film e dibattiti e ha lo scopo di educare, favorire la socializzazione e incrementare attraverso il dialogo, il bagaglio culturale degli studenti coinvolti, anche in funzione del loro passaggio alla scuola superiore.

L’idea del “Cineforum” nasce innanzitutto dalla consapevolezza che il linguaggio cinematografico spesso è il veicolo ideale per la comprensione della realtà e di alcune problematiche sociali, pertanto si propone di avvicinare gli studenti al film come forma d’arte capace di raccontare la realtà o fatti fantastici, favorendo la riflessione e il dibattito. Per questo il Cineforum si pone come momento di Il Cinema Vittoria di Grottaglie da diversi anni attraverso iniziative e proiezioni indirizzate agli istituti scolastici, persegue l’obiettivo di avvicinare gli alunni all’ arte cinematografica svelandone le potenzialità educative e formative. modelli di cinema con cui non entriamo abitualmente in contatto. Il cinema come forma espressiva rende possibile un forte coinvolgimento emotivo diventando in questo senso un mezzo efficace per allestire e sperimentare emozioni. Grazie a questa caratteristica determina sul fruitore un impatto affettivo e relazionale stimolandone la riflessione. La partecipazione al dibattito successivo alla visione del film, sempre condotto da esperti che saranno presenti a ciascun appuntamento, rappresenta quindi un momento utile per incentivare e stimolare un arricchimento personale.

Pertanto, tale iniziativa non si limiterà ad una semplice visione di film, ma tenderà, attraverso l’attuazione di attività didattiche strutturate e mirate, ad affinare negli studenti le capacità di ascolto, di osservazione.

Il Cinema Vittoria di Grottaglie da diversi anni attraverso iniziative e proiezioni indirizzate agli istituti scolastici, persegue l’obiettivo di avvicinare gli alunni all’ arte cinematografica svelandone le potenzialità educative e formative. A tal fine, la selezione dei film, di concerto con i rappresentati dell’Istituto scolastico Don Luigi Sturzo – afferma Giacomo Sforza direttore del Nuovo Cinema Vittoria –  presenta come comune denominatore tematiche di rilevante impatto sociale rivolte alla sensibilizzazione dei giovani allievi. Questo dimostra l’importanza del cinema e la sua multifunzionalità; il cinema non è solo intrattenimento, il cinema è riflessione, conoscenza, emozione, ma soprattutto è un grande mezzo per consentire ai ragazzi di poter sognare.  Il progetto Cineforum ‘’Dalle immagini … alle emozioni’’ contiene proposte cinematografiche attinenti non solo al percorso scolastico, ma anche a quello etico e morale di ogni alunno”.

‘’Non c’è nessuna forma d’arte come il cinema per colpire la coscienza, scuotere le emozioni e raggiungere le stanze segrete dell’anima”. (Ingmar Bergman)

Lascia un commento