MARUGGIO. Tagliato il nastro per la nuova palestra dell’istituto Del Bene

Il sindaco Longo: “La gioia dei più piccoli è la vera soddisfazione”

Nei giorni scorsi si è tenuta la manifestazione di inaugurazione della nuova palestra dell’istituto Tommaso Del Bene alla presenza dei rappresentanti dell’Amministrazione comunale guidata dal primo cittadino Alfredo Longo, del parroco don Antonello Prisciano e della vice preside Luisa Cosi.

L’avvio dei lavori è stato possibile grazie ad un finanziamento ottenuto dal credito sportivo di circa settanta mila euro che ha permesso di riqualificare totalmente la struttura.

Nello specifico gli interventi hanno riguardato il recupero delle pareti esterne ed interne, il montaggio dei nuovi infissi esterni, la realizzazione dell’accesso per i disabili anche dall’esterno, l’installazione dei nuovi condizionatori e la sostituzione della vecchia pavimentazione con un tappetino innovativo e moderno, così come previsto per legge, applicando anche i paraspigoli per una maggiore sicurezza degli studenti.

Solo due mesi fa la palestra della scuola era in condizioni davvero pessime. Oggi, invece, i nostri ragazzi potranno fare attività sportiva in una struttura completamente nuova e più sicura. Vedere durante l’inaugurazione il sorriso stampato sul volto dei più piccoli è la vera soddisfazione. Tutto questo ci stimola e ci spinge a lavorare con ancor più passione, attenzione e determinazione” commenta il sindaco Alfredo Longo.

Ad intervenire è anche il vice sindaco Giovanni Maiorano, titolare della delega ai Lavori Pubblici dell’Ente civico: “Ora abbiamo una struttura bellissima, realizzata con tecniche all’avanguardia e soprattutto tenendo conto di tutte le misure di sicurezza previste. Finalmente i nostri ragazzi potranno svolgere con maggiore tranquillità le varie attività motorie scolastiche.

Questo intervento di riqualificazione rappresenta la concreta capacità di intercettare risorse economiche con l’obiettivo di portare a compimento opere a beneficio della comunità. Buon divertimento e buona palestra” conclude Maiorano.

 

 

Lascia un commento