SAN MARZANO. Ben il 95% ha espresso una preferenza per la mozione Renzi Martina

Nota stampa del PD sanmarzanese

Lo scorso 1 Aprile si è svolto a San Marzano nella sede cittadina del PD la convenzione cittadina che ha visto in una prima fase la presentazione delle tre mozioni dei candidati e successivamente la votazione per l’indicazione dei canditati alle prossime primarie del 30 Aprile. I dati di affluenza al voto sono stati pari al 68% dei tesserati.

E’ emerso come a San Marzano il PD rappresenti un partito in salute, che ha voglia di confrontarsi e discutere, che cresce (più 90 iscritti) Si è votato per il segretario nazionale e quasi tutti gli iscritti si sono sentiti investiti di questa responsabilità.

Ben il 95% ha espresso una preferenza per la mozione Renzi Martina. La segretaria del circolo Mina Dimaggio ha dichiarato come questo larghissimo consenso dimostra come il PD a San Marzano sia un partito vitale e presente sul territorio» ed auspica che le primarie del 30 Aprile diventino un ulteriore luogo di approfondimento ed un importante occasione affinchè ciascuno possa dire la sua sul futuro del Pd e del Paese».

Di “partecipazione importante” parla anche il consigliere Cosimo Macripo’, “ancora più importante se lo inquadriamo nel periodo storico fatto di populismo e disaffezione alla politica”

Secondo Giampiero Mancarelli  il voto a Renzi riflette un malcontento ed un disappunto all’operato di Emiliano nella regione Puglia in tema di sanità e rifiuti. Il voto ha certificato l’allontanamento dai problemi veri del presidente Emiliano che pure negli anni scorsi fece uno dei risultati migliori alle primarie del.centrosinistra.

Un segnale che il Presidente dovrebbe valutare attentamente perché comune a diversi circoli della provincia di Taranto. Le ultime,poi, decisioni sulla sanità gridano al vero e proprio tradimento delle aspettative delle nostre comunità.

Lascia un commento