TARANTO. Erica Mou e Valentina Farinaccio a “Donna a Sud”

“La strada del ritorno è sempre più corta” di Valentina Farinaccio sarà presentato per la prima volta a Taranto domenica 26. Con accompagnamento musicale della cantautrice Erica Mou

Domenica 26 Marzo Donna a Sud ospiterà la presentazione del libro “La strada del ritorno è sempre più corta” (Mondadori) scritto da Valentina Farinaccio, suo primo esordio letterario. L’incontro sarà arricchito dagli interventi musicali della cantautrice Erica Mou, che ha composto un brano proprio ispirato al romanzo.

L’evento dal titolo Bloomsbury Taranto, prende il nome dal club letterario creato da Virginia Woolf nel noto quartiere Bloomsbury di Londra, è realizzato in collaborazione con l’Istituto Superiore Musicale Giovanni Paisiello e l’Associazione Culturale Mexico 70 .

Il PRIMO appuntamento di Bloomsbury si svolgerà alle 10.30 presso il chiostro dell’ Istituto Musicale Paisiello, in via Duomo 276. Ingresso con contributo volontario per sostenere Donna a Sud, Festival delle Culture al Femminile (Cultures Festival to Womwen).

Il SECONDO appuntamento sarà invece alle ore 20,30 presso Associazione Culturale Mexico 70, via Principe Amedeo 6 . Ingresso con consumazione.

Ad aprire gli appuntamenti la cantautrice Melga.

A dialogare con l’autrice il giornalista Cataldo Zappulla e Tiziana Magrì creator/art director Donna a Sud.

IL LIBRO

Vera è sfacciata e sognatrice: gioca a nascondino con l’amico immaginario Ringo Starr e da grande vuole fare la camionista, come il nonno, per scoprire dove finiscono tutte le strade del mondo. Oltre ai capelli rossi – della stessa tinta con cui i bambini colorano i cuori –, ha ereditato dal papà libraio la passione per le storie: riempie pile di fogli di una scrittura immaginaria per raccontare favole di calzini parlanti e piante grasse dimagrite.

Quella dei suoi cinque anni è anche l’ultima estate che trascorre insieme al padre Giordano. Oggi Vera ha trent’anni ed è una celebrità della tv: inventa oroscopi irriverenti e graffianti, specie per i nati dello Scorpione, segno zodiacale dell’ex fidanzato che l’ha appena lasciata, mettendola di colpo davanti alle sue fragilità. Perché Vera è cresciuta senza un genitore, ed è come se fosse a metà: ha avuto in dotazione un solo braccio e un solo orecchio, una sola gamba e un solo occhio, e ha riempito quel vuoto di sarcasmo e finta imperturbabilità.

Di suo padre non sa più nulla: la madre Lia, credendo di proteggerla e di proteggersi, ha preferito tacere. Ma quando Vera riceve un centinaio di pagine scritte da Giordano durante gli ultimi mesi di vita e che parlano proprio di lei, è investita da una sfida: scrivere il finale di quella storia.

L’AUTRICE

Valentina Farinaccio è giornalista e critico musicale. Lavora per Auditorium TV, la web tv dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, e collabora con “Il Venerdì di Repubblica”. È autrice del libro-intervista La sindrome di Bollani (2009), di Yesterday. Storia di una canzone (2015) e del romanzo La strada del ritorno è sempre più corta (2016).

LA CANTAUTRICE

Erica Musci, in arte Erica Mou nasce nel 1990 a Bisceglie, provincia di Bari. Nel 2012 partecipa al Festival di Sanremo nella sezione “Sanremosocial” con il brano di cui è autrice Nella vasca da bagno del tempo, con cui si posiziona seconda nella classifica finale. Tuttavia le vengono conferiti sia il Premio della Critica Mia Martini sia il Premio della Sala Stampa Radio e Tv sezione Giovani. Il brano Nella

vasca da bagno del tempo si aggiudica pure il Premio Lunezia nella categoria “Sanremo – Nuova Generazione”.

Media Partner Radio Cittadella.

UFFICIO STAMPA

Lascia un commento