TARANTO. Presentazione del Progetto “Insieme per competere, insieme per Taranto”

Nota stampa dell’associazione MADE IN TARANTO ®

La rete Made in Taranto presenta alla stampa il Progetto “Insieme per competere, insieme per Taranto” che si terrà alle ore 9.30 di oggi, martedì 29 novembre, presso l’ex Sala Giunta dell’Amministrazione provinciale di Taranto, Palazzo del Governo (quarto piano) via Anfiteatro n.4 a Taranto.

Interverranno i rappresentanti dei dodici studi professionali e aziende che si sono riuniti in un innovativo network per dare vita al Progetto “Insieme per competere, insieme per Taranto”.

Dall’esperienza di Made in Taranto” che ha “messo in rete” centinaia di esercizi commerciali, studi professionali e aziende del territorio, nasce oggi il nuovo e innovativo progetto “Insieme per competere, insieme per Taranto”.

Dodici studi professionali e aziende di servizi di assoluto livello si sono riuniti in un network per fornire, con spirito solidale, assistenza e consulenza a tutti coloro che hanno aderito a “Made in Taranto” per aiutarli a risolvere i mille problemi, piccoli e grandi, che si presentano ogni giorno a chi vuole fare impresa e creare benessere sul nostro territorio, un servizio che non sarà limitato all’ambito “business”, ma riguarderà anche quello personale e familiare.

Per il territorio e il sociale: i giovani tarantini che hanno idee per realizzare nuove imprese sul territorio, caratterizzate dalla sostenibilità nel tempo, saranno “accompagnati” gratuitamente nello start up della loro azienda dai professionisti di “Insieme per competere, insieme per Taranto”.

Annunciando l’evento Gianluca Lomastro, presidente di “Made in Taranto”, ha detto «Da soli non si va da nessuna parte, per questo abbiamo messo insieme professionisti e aziende di successo che, con spirito solidale, intendono aiutare chi è in difficoltà e, inoltre, contribuire a limitare la fuga di “giovani cervelli” dal nostro territorio».

addetto stampa

Marco Amatimaggio

associazione MADE IN TARANTO ®

www.madeintaranto.org

 

Lascia un commento