SAVA. Le partite di calcio non durano un solo tempo. C’è anche il secondo e, se è anche il caso, si va ai supplementari …

Replica ai post del Consigliere comunale Massarelli e alla “civilista animalista” Buccoliero

Innanzitutto mi preme ricordare che le “partite” si svolgono in due tempi, quindi attendo il secondo tempo perché potrebbe darsi che la fine finisca diversamente (non é la prima volta che accade). Al geom. Giuseppe Pippo Massarelli, grazie per il “noto ambientalista”, la sua ironia non mi meraviglia affatto, anche se esula dal suo compito istituzionale di consigliere di maggioranza nell’amministrazione Iaia, che termina il mandato tra 5 mesi. Da non scordare che Massarelli, che questa volta fa di nome Giuseppe, ha già avuto un decreto penale di condanna e che a sua volta ha presentato opposizione.

Sono contento però nell’apprendere che la sua famiglia ha sempre riposto la massima fiducia nel sistema giudiziario, quindi nella smisurata fiducia che ripone nel sindaco pro tempore IAIA e, nello specifico avvocato difensore.

Tuttavia é bene ricordare che si tratta della sentenza di primo grado e non é raro (come innanzi detto) nell’esperienza giudiziaria vedere pronunciamenti provvisori essere ribaltati in sede di appello, come dimostra la nota vicenda di un precedente sindaco di Sava curata per mio conto dall’ avv. Valerio Palmieri.

Pertanto, attendo fiducioso le motivazioni della sentenza onde poter proporre la dovuta impugnazione. La casistica ci dice, tra l’altro, che l’80% delle sentenze di primo grado vengono ribaltate in appello. E su questo cito, giusto per la stessa casistica, l’assoluzione dell’ex sindaco Maggi in primo grado ma condannato in secondo grado per diffamazione.

Per quanto riguarda la “civilista e animalista” che con tanto fervore invoca umanità e buon senso, doti di cui francamente dubito lei sia in possesso, considerato il suo ormai noto atteggiamento. Mentre mostra l’apoteosi del suo intervento con stupefacente fervore la conclusione del procedimento penale nei confronti del Comandante della Polizia Locale del Comune di Torricella (vicenda che lei non conosce affatto o solo per sentito dire) ignora le conseguenze che potrebbero derivarle proprio a causa dei suoi avventati e gratuiti interventi.

E questo lo ricordi bene. Molto bene. Comunque, il tempo é galantuomo!

Signorina “civilista ed animalista”, la saluto con la massima educazione e professionalità deontologica, da pubblicista s’intende, esortandola ancora una volta a rivedere un tantino il suo atteggiamento ostile e spesso molto viscerale.

Mimmo Carrieri

Lascia un commento