Mola di Bari. I BAMBINI E LE FAMIGLIE A TEATRO

Teatro van Westerhout/Palazzo San Domenico. 11 novembre – 5 dicembre

Un progetto della Compagnia Diaghilev in collaborazione con il Comune di Mola di Bari Assessorato alla Cultura. Programma regionale di spettacolo dal vivo per la valorizzazione delle risorse culturali e ambientali della Puglia 2016. Attività di residenza artistica 2016 – Art. 45 del D.M. del 1 luglio 2014.

Bambini e famiglie a teatro, a Mola di Bari. Si parte venerdì 11 novembre con lo spettacolo «Come pesce all’amo» di Onirica Teatrale, primo di nove appuntamenti in programma al Teatro van Westerhout e a Palazzo San Domenico, sino al 5 dicembre (sipario ore 17.30), progetto della Compagnia Diaghilev in collaborazione con l’assessorato alla Cultura del Comune di Mola di Bari nell’ambito del Programma regionale di spettacolo dal vivo per la valorizzazione delle risorse culturali e ambientali della Puglia 2016 (Attività di residenza artistica 2016, Art. 45 del D.M. del 1 luglio 2014 Unione Europea, Regione Puglia Assessorato all’Industria Turistica e Culturale Teatro Pubblico Pugliese, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo). 

La rassegna, dedicata a bambini d’età compresa tra i tre e gli undici anni, prevede la partecipazione di alcune importanti compagnie teatrali pugliesi specializzate in questo specifico settore. Oltre ad Onirica Teatrale, che l’11 novembre aprirà il ciclo al Teatro van Westerhout con un viaggio tra mito e scienza nelle acque del Mediterraneo (testo e regia di Vito Latorre), saranno di scena Marluna Teatro, Teatro Le Forche, Terrammare Teatro, Unika Produzioni, Tubbacatubba Teatro e Diaghilev.

Verranno presentate alcune delle pagine più belle della letteratura per l’infanzia tratte dalle opere di celebri autori, da Edmondo De Amicis a Giambattista Basile ad Hans Christian Andersen, oltre a lavori rielaborati dalle fiabe della tradizione popolare.

Dopo l’inaugurale «Come pesce all’amo», la programmazione proseguirà con due letture-concerto della Compagnia Diaghilev a Palazzo San Domenico, il 12 novembre nel segno di Andersen con «L’usignolo dell’imperatore» e il 13 novembre con «Lo schiaccianoci» di Hoffman. Quindi si tornerà definitivamente al Teatro van Westerhout, dove il 14 novembre il Teatro delle Forche proporrà «Storia di Bella» da «Lo cunto de li Cunti» di Basile, appuntamento seguito il 17 novembre da «La favola della luna» firmata Marluna Teatro.

Altre due riletture di classici il 23 novembre, con il «Pinocchio» di Tubbacatubba Teatro, e il 28 novembre con «Red» di Unika Produzioni da «Cappuccetto rosso», mentre al popolare mago della leggenda arturiana è dedicato «Merlino l’incantatore» di Onirica Teatrale in calendario il 30 novembre. Chiusura il 5 dicembre con un’altra rielaborazione, stavolta tratta dal libro «Cuore», cui Terramare Teatro si è ispirata per lo spettacolo «Il cuore degli eroi».

Posto unico non numerato: bambini 1 euro | adulti 3 euro

Prenotazioni e informazioni tel. 3331260425 – 3471788446

addetto stampa

Francesco Mazzotta

Lascia un commento