Allarme per Halloween: rischio emulazione clown mania anche in Italia

Istituzioni annunciano ‘tolleranza zero’ verso clown maligni

Questo Halloween sarà probabilmente diverso da quello degli anni precedenti: Clowns hanno fatto notizia per settimane, ma non in senso buono. Nato negli Stati Uniti, il pericoloso fenomeno sta dilagando anche in Italia suscitando non pochi timori tra le forze di polizia con riferimento alle potenziali conseguenze.

Sono clown raccapriccianti, a volte armati con falce o mazze da baseball, che si aggirano per le strade delle città. Spaventano bambini e adulti. La paura dei clown si è diffusa rapidamente dopo che la scorsa estate, nel South Carolina, un bambino è stato terrorizzato da due clown che hanno cercato di attirarlo nel bosco.

Da quel momento, sono seguite nuove segnalazioni in Florida, New York, Wisconsin, Kentucky dove la fobia da clown ha colpito 24 stati. Alcune volte si è trattato di uno scherzo, una messa in scena, altri episodi si sono rivelati più pericolosi.

Ora, ci sono timori in Europa dove il fenomeno è nuovo e i ricercatori, nonché le autorità stanno lottando per trovare una risposta adeguata. Come molto spesso accade, noi europei importiamo mode e abitudini d’oltreoceano, e spesso lo facciamo senza operare una differenziazione intelligente. È questo forse il prezzo da pagare per una globalizzazione che sta facendo sparire ogni identità culturale. Così anche questa nuova mania, per nulla divertente, si è diffusa velocemente anche nel nostro continente.

Centinaia le segnalazioni anche in moltissime località italiane. Anche se gli europei spesso associano Halloween con le tradizioni americane, in realtà l’usanza risale ad un’antica festa celtica celebrata la notte del 31 ottobre che nel secolo XX ha assunto negli Stati Uniti le forme accentuatamente macabre e commerciali con cui è divenuta nota.

Caratteristica della festa è la simbologia legata alla morte e all’occulto, di cui è tipico il simbolo della zucca intagliata, derivato dal personaggio di Jack-o’-lantern. Ora con l’approssimarsi della festività di Halloween, poichè il fenomeno sta diventando veramente preoccupante se si pensa che in molti casi gli scontri con i clown sono degenerati nella violenza, osserva Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, la polizia anche italiana teme che l’emulazione possa far crescere a dismisura il fenomeno.

Infatti negli USA ed in Europa come in Italia, le maschere da clown stanno andando a ruba. Secondo un’inchiesta del giornale Die Welt, in Germania, negli ultime settimane, ci sono stati almeno 30 attacchi, rapine o aggressioni di criminali in costume da clown. Simili episodi sono stati registrati in altre parti d’Europa, anche nel Regno Unito.

Per evitare possibili derive negative del fenomeno, alcuni bar ed esercizi commerciali inglesi, hanno annunciato di negare l’accesso ai clienti che indossano costumi o maschere di clown ad Halloween. Nella notte di Sabato, come misura preventiva, sarà aumentato il numero degli agenti delle forze di polizia.

Lo psicologo tedesco e esperto di gestione delle minacce Jens Hoffmann, ha spiegato al giornale Die Welt: “Spaventare gli altri ha una lunga tradizione, soprattutto durante Halloween,”. “Ma questo è ormai fuori controllo; vi è un importante effetto domino. “

Lascia un commento