Fine dei Giochi! Domenica la finalissima di Miss Puglia

Domenica 21 agosto nel borgo antico di Cellamare verrà eletta Miss Puglia 2016. A sfidarsi sulla passerella delle grandi occasioni saranno solo le Miss già detentrici di un titolo

Cellamare (BA), domenica 21 agosto ore 21.00 – La resa dei conti finalmente è arrivata, domenica verrà eletta la reginetta della Puglia che rappresenterà la nostra regione alle prefinali nazionali di Jesolo, che si terranno nel Pala Arrex dal 29 agosto al 2 settembre, in cui da 200 ragazze ne rimarranno solo 40 per la finale nazionale in programma il 10 settembre, in onda su La7.

L’evento sarà condotto da Francesco Fachinetti, precedentemente già presente alle finali del concorso di bellezza più longevo d’Italia nella postazione di Radio Kiss Kiss; la giuria tecnica sarà invece composta da Mara Venier, Raul Bova e Vincenzo Salemme.

Nella splendida cornice del borgo antico di Cellamare andrà in scena ancora una volta e per l’ultima volta“Uomini venuti dal mare”, uno spettacolo scritto e diretto da Mimmo Rollo, esclusivista del concorso per la regione Puglia.

Lo spettacolo che nel corso dell’ultima stagione ha intervallato i defilè delle miss, ha riscosso apprezzamenti ed importanti condivisioni, è un racconto dei settant’anni del concorso e dei venti dell’agenzia Parole e Musica che ormai ogni anno propone spettacoli sempre più all’avanguardia.

Lo spettacolo sarà interpretato dal cantante Ale Di Frenza, dai ballerini Maria Elena e Giuseppe Pagano mentre la conduzione sarà affidata alla giovane attrice pugliese Clarissa.

L’arduo compito di eleggere Miss Puglia sarà affidato alla giuria tecnica, selezionata adeguatamente per l’evento, tra i giurati figurano Giulia Gallo, affermata modella che 4 anni fa partecipava al concorso fino ad arrivare alle finali nazionali ed Angelo Mellone, scrittore e dirigente RAI, conduttore di “Top – Tutto quanto fa tendenza”. 

Domenica, a differenza delle altre tappe, i giurati incontreranno le miss alle ore 19 per un briefing, che darà l’opportunità alla giuria di conoscere meglio le concorrenti al titolo e di visionarle in abiti comuni, così da semplificare il verdetto e garantire alla regione Puglia una rappresentanza adeguata al prestigio del concorso.

Lascia un commento