“TORRE BORRACO”. Marina di Manduria. Sequestrati circa due quintali di oloturie

Operazione della Guardia di Finanza

Durante un normale controllo, nello specchio acqueo antistante la località balneare di “Torre Borraco”, un equipaggio della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Taranto ha sorpreso due sub con circa 200 kg. di “oloturie” (pizze marine) che i militari hanno sequestrato e rigettato in mare.

Oltre alle “oloturie é stata sequestrata anche una bombola e in violazione a quanto sancito dall’art. 128 bis DPR 1639/68 (pesca con autorespiratore) i sub saranno assoggettati ad una sanzione amministrativa di 1.00,00 (mille euro).

I militari della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Taranto, “lavorano in silenzio” poiché dall’inizio dell’anno hanno operato sequestri per circa due tonnellate di questi “Echinodermi”.

Si spera che quanto prima venga colmato il “vuoto legislativo” in modo che venga regolamentata la pesca indiscriminata di questa importante specie marina indispensabile all’equilibrio dell’ecosistema, ma che a causa della indiscriminata razzia RISCHIA L’ESTINZIONE quindi … NON SOLO SANZIONI AMMINISTRATIVE … MA ANCHE DENUNCE PENALI.

Mimmo Carrieri

Lascia un commento