TARANTO. Entra nella piena operatività il Progetto “Il mio dottore” di A.B.F.O. (Associazione Benefica Fulvio Occhinegro) e Associazione “Europa Solidale”

Oggi le prime due visite nel poliambulatorio “Il mio dottore”

Nella mattinata odierna (sabato 27 febbraio) presso il nuovo poliambulatorio, ubicato presso il Centro A.B.F.O. in via Lago di Montepulciano a Taranto, sono state effettuate le prime visite odontoiatriche gratuite a due giovani tarantini di 10 e di 16 anni.

Si tratta di due ragazzi appartenenti al novero di circa 250 famiglie e persone indigenti che vengono sostenute e assistite quotidianamente da A.B.F.O.

Sono i primi due pazienti ad usufruire di questa struttura polispecialistica che, inaugurata il 22 gennaio scorso, comprende ambulatori di odontoiatria, oculistica, pediatria, dermatologia, otorino, medicina sociale.

Le due Associazioni mettono a disposizione l’opera di circa trenta medici specialisti, che prestano gratuitamente la loro professionalità a favore dei meno fortunati.

A.B.F.O. provvede, tra l’altro, a selezionare le richieste di visita organizzando il calendario delle attività in base alla disponibilità dei medici volontari.

L‘Associazione “Europa Solidale”, in particolare, ha provveduto all’allestimento degli ambulatori odontoiatrici dotati di due “riuniti”, sterilizzatrice e imbustatrice che, grazie a una prima dotazione di materiale sanitario e di consumo del valore di 4.500 euro, da oggi sono in grado di poter prestare cure odontoiatriche.

L’Associazione “Europa solidale” è nata da un’idea dei Fratelli della Loggia “Europa” n.1444 di Taranto del Grande Oriente di Italia, della quale Pierfilippo Marcoleoni è Maestro Venerabile; l’Associazione, che opera nel solco della Federazione Italiana di Solidarietà Massonica del Grande Oriente d’Italia, accoglie tutti i cittadini, anche i non massoni, perché la via del bene deve poter accomunare tutti gli uomini a differenza delle proprie diversità di opinione, di sesso, di razza e di religione.

Grande soddisfazione è stata espressa da Pierfilippo Marcoleoni, vicepresidente della Associazione “Europa Solidale”: «lo sguardo felice di questi due ragazzi ci ripaga degli sforzi che, come Associazione “Europa Solidale” e A.B.F.O., abbiamo compiuto per costruire questo che, solo qualche mese addietro, sembrava un sogno irrealizzabile, ma che ora, mattone dopo mattone, è una solida realtà».

«Proprio due anni addietro – ha ricordato Pierfilippo Marcoleoni – abbiamo iniziato a collaborare con A.B.F.O., un fiore all’occhiello del Terzo settore tarantino, fornendo generi alimentari per contribuire ad alleviare le necessità di famiglie disagiate, derrate che sono trasportate settimanalmente presso il Centro A.B.F.O. dove si realizza così un esempio di concreta solidarietà per tutta la città».

«È poi iniziato un cammino comune per costruire il nuovo poliambulatorio: ringrazio, in particolare, i nostri Luca Tagliente e Giuseppe Russo che hanno redatto tutte le relazioni tecniche per ottenere l’autorizzazione dalla ASL, e soprattutto “Asili Notturni” Onlus di Torino, capofila della Federazione Italiana di Solidarietà Massonica, attiva da decenni nelle opere di solidarietà, che ci ha donato i due “riuniti” odontoiatrici consentendo di fatto l’attività specialistica odontoiatrica che rappresenta una “eccellenza” del poliambulatorio».

Tra le diverse attività dell’Associazione “Europa Solidale” si segnala anche il Progetto “Recupero del Cibo Cotto” che, autorizzato dall’ASL Taranto ex “Legge del Buon Samaritano”, da due anni circa vede impegnati un centinaio di volontari, tra i quali molti massoni tarantini del Grande Oriente di Italia: ogni giorno uno di loro recupera da strutture sanitarie i pasti eccedenti e non consumati, trasferendoli in tempo reale nel Centro storico di Taranto, dove vengono consegnati, a cura di caritatevoli suore, a famiglie indigenti.

Lascia un commento