TARANTO. Una domenica con “Oboe concert” con l’Orchestra “Magna Grecia”

28 febbraio, all’Auditorium “Tarentum”, in Via Regina Elena n. 122

Nel 1945 il soldato americano John de Lancy, prima della guerra giovane oboista dell’orchestra di Filadelfia, era di stanza a Garmisch, in Germania, prestando servizio nelle forze alleate d’occupazione; in questa occasione incontrò il compositore Richard Strauss, ormai vecchio e malato, chiedendogli di comporre per lui un brano orchestrale con solista l’oboe.

Nacque così il Concerto per oboe e piccola orchestra in re maggiore di Richard Strauss, pagina musicale tersa e luminosa che ricorda le atmosfere mozartiane, una partitura che, esplorando tutte le possibilità tecniche dello strumento, richiede all’oboista solista non indifferenti doti virtuosistiche.

A questa splendida composizione è dedicato “Oboe Concert”, il prossimo appuntamento della stagione “XXIV Eventi Musicali” 2015-2016 dell’Istituzione Concertistica Orchestrale “Magna Grecia”, un evento reso possibile da “Alleanza Assicurazioni”, che si terrà alle ore 19,15 (ingresso ore 18,45) di domenica prossima, 28 febbraio, all’Auditorium “Tarentum”, in via Regina Elena n. 122 a Taranto; info a Taranto Orchestra Magna Grecia, via Tirrenia n.4 (099.7304422) e via Giovinazzi n.28 (cell. 345.8004520), o Basile Strumenti Musicali, via Matteotti n.14 Taranto (099 4526853), www.orchestramagnagrecia.it.

Accompagnato dall’Orchestra ICO “Magna Grecia” diretta dall’austriaco Günter Neuhold, solista nel concerto per oboe di Richard Strauss sarà lo spagnolo José Antonio Masmano che, oboista nella Orquesta Ciudad de Granada dal 1996, vanta collaborazioni con importanti orchestre, come la famosa Royal Concertgebouw di Amsterdam, e con direttori di chiara fama, tra i tanti Christopher Hogwood, Frans Brüggen e Lorin Maazel.

Il programma di questo concerto è completato dall’esecuzione di due capolavori assoluti di Wolfgang Amadeus Mozart: l’ouverture del “Don Giovanni”, meravigliosa pagina che introduce la celebre opera dedicata a “il dissoluto punito”, e la celeberrima Sinfonia n.40 in Sol minore Kv. 550, uno dei più popolari capolavori del compositore salisburghese il cui tema dell’Allegro iniziale è tra i più famosi di tutta la storia della musica.

Nel concerto l’Orchestra ICO “Magna Grecia” sarà diretta dall’austriaco Günter Neuhold: direttore di grandissima esperienza, dal 1981 al 1986 è stato anche Direttore Musicale dell’Orchestra Sinfonica Arturo Toscanini e del Teatro Regio di Parma, da decenni è abitualmente invitato a dirigere le più importanti orchestre del mondo, come i Wiener Philharmoniker, i Wiener Symphoniker, la Sächsische Staatskapelle di Dresda, le Orchestre RAI Roma, Milano e Torino, solo per citarne alcune, nonché è chiamato a dirigere nei più importanti teatri d’opera in Italia, come la Scala di Milano, l’Opera di Roma, il San Carlo di Napoli e La Fenice di Venezia, ed europei, come la Wiener Staatsoper, la Berliner Staatsoper, la Deutsche Oper e la Staatsoper Dresden.

Il partner culturale e sociale dell’Orchestra della Magna Grecia è Ubi Banca Carime che conferma il suo sostegno convinto per corroborare sul territorio la funzione di una economia integrata al fine di garantire responsabilmente un’alta qualità della vita; l’orchestra è sostenuta da Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e Turismo, Comune di Taranto, Regione Puglia, Shell Italia E&P S.p.A. e Fondazione Cassa di Risparmio di Puglia.

Ufficio Stampa ICOMagna Grecia

Marco Amatimaggio

info.stampa@orchestramagnagrecia.it

 

Lascia un commento