SAVA. Il sindaco pro tempore IAIA deve rispondere!

Dopo le pesanti accuse dell’ex assessore Maurizio Pichierri il primo cittadino savese ha il diritto-dovere di rispondere!

Passate oltre 72 ore dal comunicato stampa di Maurizio Pichierri e il primo cittadino savese che fa? Non risponde ad attacchi così pesanti, anzi pesantissimi, al suo ruolo di sindaco? Ad ogni azione corrisponde una reazione, dice la fisica.

E distanza di oltre tre giorni dal comunicato stampa accusatorio verso il sindaco pro tempore savese non vi è traccia di nessun commento da parte di chi è chiamato in causa. Addirittura.

Sul profilo facebook di IAIA alcuni lettori ci dicono, che IAIA fa finta di nulla. Fa finta che Pichierri ha parlato da solo? Oppure, probabile, non ha il coraggio, e argomentazioni tali, da smontare accusa per accusa fatta dal suo ex caro collaboratore politico e amministrativo?

Ricordiamo al primo cittadino savese che, non è che questo ci cambi la vita  ma è bene sottolinearlo in questo contesto, che alle 18.00 di questa sera sono state ben 4032 persone che hanno letto il primo comunicato e altre 2605 persone che hanno letto il secondo comunicato, quello integrale per intenderci.

Quindi, se vogliamo, è un potenziale di oltre 5000 lettori che hanno letto le ragioni di Maurizio Pichierri.

E le sue, sindaco IAIA, dove stanno?

Ci viene un dubbio, comprensibilissimo.

Non è che il suo ex assessore ha ragione?

Giovanni Caforio

 

 

Lascia un commento