SAVA. La trasmissione di RAI 3 “Chi l’ha visto” nel nostro paese

Invito “ufficiale” del nostro giornale a Federica Sciarelli

Era da un pò di tempo che Viv@voce pensava all’invito della blasonata trasmissione della TV di Stato per la scomparsa di un partito che, in altri tempi, dimostrava di esistere. E non solo sulla carta. Ma oggi questo partito, il Partito Democratico, pare che collezioni solo le presenze nella massima assise istituzionale.

E del resto non ha lasciato molte tracce. L’ultima che ricorda il nostro giornale è stata quella del comizio congiunto con SavaInMovimento nella più famosa delle piazze savesi. E poi? Niente altro. Tre manifesti attaccati sulle Vie del paese aventi tema “il pifferaio magico”, o meglio colui che ha illuso un intero paese e che oggi si trova alla guida dello stesso. Questo è il “bottino” magro, molto magro.

Il PD a Sava è la massima forza d’opposizione con i suoi tre Consiglieri comunali. E non è poco. Anzi, è poco quello che produce. Se lo produce tra l’altro. E’ diventata una forza amorfa, devitalizzata e demotivata, totalmente scollegata dalla realtà paese.

Il partito che fu di Bersani, e oggi di un altro pifferaio magico che non è quello savese ma di nome fa Matteo Renzi, è in totale letargo. Letargo di idee. Letargo di iniziative. Ed è un vero peccato vedere un partito che, nelle passate elezioni comunali, fronteggiò al ballottaggio un incantatore che oggi siede nello scettro del nostro paese.

E in alcune sedute consiliari pare che sia Forza Italia la vera forza d’opposizione. In alcune interrogazioni dicasi. Nel comizio che il PD fece nel passato luglio sembrava che stesse per aprire un solco nuovo con SavaInMovimento. Ma è stato solo per pubblicizzare la nuova intesa. E null’altro.

Sono stati tanti gli “oggetti” che in questi 4 anni in corso di gestione IAIA avrebbero potuto benissimo interessare il PD savese. Invece nulla, Ma davvero, nulla. E pare che il “lavoro sporco” lo debba fare, per l’ennesima volta, questa giornale.

E poi parlano di politica, poi parlano di progettazione. E poi parlano, parlano e parlano! A distanza di poco meno di 16 mesi dalla nuova tornata elettorale forse il PD savese sta pensando a collezionare, in termini numerici, chi può far parte della coalizione che presenterà al savese nella primavera del 2017.  Magari “rubando” portatori di voti della parte opposta. E stiamo sempre punto e capo.

E il pifferaio magico, se riuscirà nel secondo intento, collezionerà le solite vecchie scope di spogliatoio per presentarsi a un paese che ormai è stanco di promesse squagliate al sole. E così abbiamo perso un’altra legislatura!

E così il paese si è indietreggiato maggiormente!

Altro che, rottamare e asfaltare. Ma rottamare chi? Asfaltare cosa?  

Da rottamare ci sarebbe tutta una classe politica che vive esclusivamente dei numeri.

Facce nuove che all’opera hanno dimostrato di essere più vecchi dei vecchi! Che tristezza.

Anzi, stia tranquilla la Sciarelli.

Decliniamo l’invito. Sarebbe un viaggio a vuoto a Sava!

Giovanni Caforio

 

 

 

 

 

Lascia un commento