SAVA. Forza Italia: “Baratto amministrativo per il pagamento dei tributi comunali”

Proposta dei due Consiglieri azzurri De cataldo e Balestra all’amministrazione IAIA e alle forze politiche savesi

Con una nota indirizzata al sindaco pro tempore IAIA, alla giunta, ai Consiglieri e al segretario comunale Irene Di mauro, Arturo De cataldo e Mario Balestra sottolineano che dal 2014 è in vigore il così detto “Baratto Amministrativo” il quale prevede la possibilità dei Comuni di concedere riduzioni o esenzioni dalle TASSE COMUNALI in cambio di manutenzione delle strade, abbellimento di piazze, area verdi, decoro urbano, in generale interventi di riqualificazione del territorio urbano”.

Rimarcando che “la legislazione amministrativa consente ai cittadini residenti nel Comune di pagare le tasse locali prestando la propria attività lavorativa”.

Nella lettera i due Consiglieri azzurri ricordano  “le difficoltà che in tanti non riescono più a pagare l’ IMU, la TARI e la  TASI” e questo è dettato anche dalla difficoltà di chi opera nel tessuto economico del paese”.

Con il Baratto amministrativo, secondo De cataldo e Balestra, “potrebbe essere restituita la dignità a quei cittadini che, per svariati motivi, non riesco a far fronte ai propri debiti e sono costretti a chiedere aiuto o a diventare evasori fiscali”.

La nota si chiude con un “certi che la presente proposta sul baratto amministrativo venga presa in seria considerazione da tutte le forze politiche savesi”.

 

Lascia un commento