GROTTAGLIE. “Uganda, in moto nella terra dei gorilla” di Marco Denicolò

Mercoledì 12 agosto alle 21, quindici foto in esposizione presso Terrazza Nardina

Serata di arte e beneficenza per l’Africa, la quale raccoglie le immagini e le testimonianze del progetto a favore dell’associazione Cuamm, Medici per l’Africa nato per dare un aiuto concreto a mamme e bambini con l’acquisto e l’equipaggiamento di motoambulanze. Seguirà rinfresco.

Una serata in giro per il mondo e per conoscere un altro mondo, quello dell’Africa, di donne e bambini che hanno bisogno di aiuto, di assistenza sanitaria, di farmaci, di sale e macchinari idonei per poter partorire.

“Uganda, in moto nella terra dei gorilla” è il nome del volume scritto da Marco Denicolò, appassionato di moto e fotografia che verrà presentato mercoledì 12 agosto alle 21 presso Terrazza Nardina, il contenitore culturale della bottega ceramica Kéramos nel cuore del quartiere delle Ceramiche di Grottaglie (TA)

Il libro ripercorre le tappe dell’avventura che a fine anno ha portato il Marco Polo Team in Uganda, lungo le interminabili piste di terra rossa.

Il volume, infatti, raccoglie le immagini e le testimonianze del progetto “Bike for Africa” a favore dell’associazione Cuamm, Medici per l’Africa nato per dare un aiuto concreto a mamme e bambini con l’acquisto e l’equipaggiamento di motoambulanze, gli unici mezzi che consentono di raggiungere rapidamente i villaggi più remoti, trasportando le donne gravide alla prima struttura sanitaria attrezzata.

Durante la serata saranno esposte 15 foto presenti nel libro, immagini che testimoniano le condizioni fisiche  e umane delle popolazioni africane e anche che testimoniano i grandi passi fatti in avanti grazie al progetto Bike for Africa.

L’idea umanitaria del Marco Polo Team è al fianco di Medici con l’Africa Cuamm dal 2010 quando il Team raggiunse Beira, in Mozambico, per sostenere la formazione di un giovane studente di medicina.

Mercoledì a Terrazza Nardina accanto a Deniclò  ci sarà Susanna Coccioli, presiedente dell’organizzazione Cuamm Salento, la prima Ong in campo sanitario riconosciuta in Italia e la più grande organizzazione italiana per la promozione e la tutela della salute delle popolazioni africane. Presente anche Enzo Pilò, responsabile dell’associazione Babele e con lui alcuni mediatori culturali. A fare i saluti e gli onori di casa la proprietaria di Terrazza Nardina Adina l’Assainato.

Cuamm da anni realizza progetti a lungo termine in un’ottica di sviluppo e si impegna nella formazione in Italia e in Africa delle risorse umane dedicate, nella ricerca e divulgazione scientifica e nell’affermazione del diritto umano fondamentale della salute per tutti.

Due essenzialmente gli obiettivi:

– migliorare lo stato di salute in Africa, nella convinzione che la salute non è un bene di consumo, ma un diritto umano universale per cui l’accesso ai servizi sanitari non può essere un privilegio;

– promuovere un atteggiamento positivo e solidale nei confronti dell’Africa, ovvero il dovere di contribuire a far crescere nelle istituzioni e nell’opinione pubblica interesse, speranza e impegno per il futuro del continente.

Sarà possibile comprare  il libro “Uganda, in moto nella terra dei gorilla”  e il ricavato servirà per l’acquisto  di nuove motoambulanze in Africa.

L’appuntamento di mercoledì 12 agosto a Terrazza Nardina, via  Crispi 12/A, è aperto a tutti e gratuito e alla fine della presentazione l’ospitale Adina offrirà a tutti un gustoso  rinfresco.

Per informazione è possibile telefonare al numero 3494978165 o visitare la pagina Facebook  di Terrazza Nardina www.facebook.com/terrazzanardina

Daniela Fabietti
Giornalismo e Comunicazione

 

 

 

 

Lascia un commento