AVETRANA. “La maggioranza scappa dalle responsabilità ma non si dimette per liberare questo paese”

Nota stampa dei Consiglieri comunali, Lanzo Antonio, Petracca Rosaria, Micelli Emanuele e Conte Luigi

“Con prot. nr. 3853 del 19/06/2015 il Presidente del Consiglio Comunale Cosima Manna convoca il Consiglio Comunale per il 25/06/2015 ore 12.00 in 1^convocazione e per il 26/06/2015 ore 12.00 in 2^ convocazione.

Tra i diversi punti all’odg al punto 3 vi era la discussione della Delibera della corte dei Conti nr.125/PRSP/2015  e gli adempimenti consequenziali. 

Alla prima convocazione non si raggiunge il numero legale, alla seconda convocazione prevista per oggi (26/06/2015 ore 12.00) quando bastavano solo 1/3 dei Consiglieri assegnati si presenta solo la minoranza al completo (Conte Luigi, Micelli Emanuele, Petracca Rosaria e Lanzo Antonio) e la Presidente Manna Cosima.

Chiaramente il numero legale è valido e dopo una accesa discussione sul regolamento e leggi che regolano il Consiglio comunale, anche con diverse sospensioni del Consiglio da parte del Presidente che si recava negli uffici del piano superiore del Comune per consultarsi con i Consiglieri di maggioranza presenti al Comune ma non in aula si è giunti alla conclusione dell’assise cittadina con una dichiarazione incredibile ma veritiera della Presidente e cioè che il Consiglio comunale “non si poteva svolgere in quanto mancavano tutti gli atti dei punti all’odg”.

Quindi mancava anche la relazione e gli atti che chiedeva la Corte dei Conti.

Lunedi manderemo tutto al Prefetto di Taranto e alla Corte dei Conti come si evince dalla delibera di quest’ultimo ente il dissesto finanziario è vicino e non possiamo stare fermi o scappare come invece fa la maggioranza di centrodestra avetranese.

Lunedi 29 giugno ore 18.30 faremo anche un comizio per informare la cittadinanza della gravissima situazione e invitiamo la maggioranza a fare la stessa cosa nei prossimi giorni”.

 

 

 

Lascia un commento