MANDURIA. “Lotta all’abusivismo edilizio”

Nota stampa del circolo Legambiente messapico

“Sposando in pieno quanto espresso dall’Amministrazione Comunale di Manduria, nella persona dell’Assessore De Donno, in merito alla lotta all’abusivismo edilizio, intende dimostrare quanto sia sentito presso i suoi attivisti questo problema.

A questo proposito il circolo richiama l’attenzione degli Enti locali su uno dei tanti mostri che ammorbano la vista e ci rendono piccoli agli occhi degli altri: si tratta del chiosco ormai da anni abbandonato all’imboccatura del litorale principale di San Pietro in Bevagna.

La struttura, realizzata al di sopra di un plateau di cemento armato, è in avanzato stato di degrado ed è un ricettacolo di topi, un luogo che incivili padroni sfruttano per far fare i bisognini ai propri cani, una discarica abusiva d’immondizia varia.  Ai lati del chiosco, in questo scenario, indegno di un Paese civile, si dipartono gli unici due passaggi per accedere alla spiaggia libera .

Immaginate i bagnanti e i turisti cosa possano pensare quando, per raggiungere la spiaggia, devono fare un vero e proprio slalom tra tutto ciò.

Il Circolo Legambiente di Manduria chiede all’Amministrazione Comunale di procedere quanto prima all’abbattimento di questa eco mostro. Un primo passo verso l’abbattimento delle tante bruttezze in cemento armato e anticorodal che deturpano il nostro territorio, costiero e interno”.

 

Lascia un commento