SAVA. Richiesta URGENTE di verifica legittimità comunicazioni accertamenti TARSU 2009/2010

Lettera all’attenzione del sindaco del Responsabile Tributi del Delegato ai tributi Avv. Salvatore De Felice da parte del Consigliere comunale del Lab. Politico per l’Alternativa, Ivano Decataldo

“Con la presente, il sottoscritto Ivano Decataldo, in qualità di Consigliere Comunale chiede CHIARIMENTI URGENTI di natura tributaria in relazione alle comunicazioni degli accertamenti TARSU 2009/2010 che stanno pervenendo in queste ore c/o i domicili di numerosi utenti. Premesso che sono stato contattato da numerosi cittadini che lamentavano di aver iniziato a ricevere tra venerdì 12 e lunedì 15 comunicazioni degli avvisi di accertamento TARSU 2009/2010 riportanti una serie di anomalie o elementi incomprensibili, oltre ad errori evidenti; Considerato che ho avuto modo di recarmi questa mattina c/o gli uffici della CERIN incontrando un gran numero di cittadini che erano li per chiedere chiarimenti e spiegazioni sull’argomento in oggetto.

Avendo rilevato su numerose lettere che si trattava di solleciti di pagamento con interessi di mora e sanzioni intere a seguito di mancate comunicazioni o azioni entro i 6 giorni dalla notifica (come per legge);

Apprendendo da circa una trentina di cittadini, incontrati in questa sola mattinata mentre mi recavo dal Comune verso l’ufficio CERIN di via Roma, che NESSUNO di loro aveva ricevuto avvisi di accertamento così come riportato nella lettera con indicazione della data di presunta notifica;

Constatando che ad alcuni cittadini è stato comunicato da uno sportellista CERIN che l’avviso di accertamento risulta in giacenza;

Ritenuto ASSOLUTAMENTE INOPPORTUNO inviare richieste di pagamento con scadenza di pagamento di ogni tipologia con prima rata entro il 30 giugno, in concomitanza della rata IMU, TASI, la dichiarazione dei redditi, ecc, anche se il pagamento TARSU 2009/2010 è frutto di un “Adesione” formale;

Ricordando che già all’inizio di quest’anno abbiamo formulato richieste di verifica, sia scritte che orali in Consiglio Comunale, per i numerosissimi accertamenti inviati in fretta a fine anno e a cavallo delle feste limitando le possibilità di verifica e contestazione di numerosi utenti;

                                                           CHIEDO

Se l’Amministrazione Comunale, prendendo atto di queste richieste, ha intrapreso verifiche ed azioni tali da tutelare i cittadini e garantire loro di essere messi nelle condizioni di tutelare i propri diritti e avere la possibilità di pagare nei casi dovuti;

Se non sia opportuno interrompere e rideterminare i tempi sanzionatori qualora si verificasse e si accertasse la effettiva mancata consegna degli avvisi di accertamento entro i termini dichiarati, non avendo messo tanti cittadini nelle condizioni di poter contestare o semplicemente discutere la propria posizione entro i 60 giorni, in virtù del mancato recapito;

Vista l’urgenza dettata dalla tutela degli utenti e dell’interesse collettivo, si chiede di rispondere nel più breve tempo possibile e/o di intervenire.

Mi riservo comunque di agire secondo la forma e la via che maggiormente garantirà i cittadini savesi.

Resto a disposizione per qualsiasi chiarimento o comunicazione integrativa.

 

Consigliere comunale

 Lab. Politico per l’Alternativa

 IVANO DECATALDO

Lascia un commento