Lettera di mamma sulla malattia oncologica‏

«Una diagnosi tempestiva può fare la differenza tra la vita e la morte. Io e la mia famiglia lo sappiamo bene”

 

Sono Sonia, la mamma di Lorenzo Risolo e so che, purtroppo, le malattie oncologiche colpiscono drammaticamente anche i bambini e gli adolescenti, e spesso i loro sintomi non mettono in allarme un genitore, primo perché è assurdo pensare che un bambino possa ammalarsi di cancro, e secondo perché spesso sono simili a tanti disturbi passeggeri.

Chi come me ha perso un figlio sa bene che a volte passano addirittura mesi prima che la malattia abbia un nome e questo ne favorisce purtroppo la progressione, determinando il destino di un bambino.

Sono commossa e molto emozionata al pensiero che oggi, grazie a tanti sostenitori, con la nostra Associazione stiamo finanziando un progetto denominato ONCOREUM che è finalizzato proprio alladiagnosi tempestiva dei tumori infantili che si presentano con dolori a carico di ossa e articolazioni e che spesso vengono scambiati per artrite idiopatica giovanile.

Lo studio coinvolge numerosi centri dell’AIEOP sul territorio nazionale ed è coordinato proprio dal nostro vicino centro di Tricase, dove diamo il nostro supporto al reparto di pediatria e dove lavorano medici che rappresentano l’eccellenza.

Per questo faccio un appello sensibilizzando tutti a donare o a partecipare alle nostre iniziative di raccolta fondi a favore di questo importante progetto.

Per chi non lo avesse ancora fatto, potrà acquistare i biglietti della nostra “PRIMAVERA nel CUORE” (evento descritto nel comunicato che segue), un’importantissima serata di solidarietà a Squinzano (Le) con cabaret, finger food e ottima musica.

 

Grazie per il sostegno»

Sonia Chetta

presidente dell’Associazione ALR e mamma di Lorenzo

 

 

Lascia un commento