MANDURIA. “Richiesta la cittadinanza onoraria al giudice Di Matteo”

Nota stampa del M5S messapico

Anche il meetup Manduria 5 Stelle ha partecipato all’iniziativa, per ora provinciale, di chiedere la cittadinanza onoraria per il p.m. Nino Di Matteo, al proprio Comune.

La proposta pone l’accento sulla necessità di riconoscere a certe personalità, per il loro delicato e rilevante ruolo ricoperto all’interno della nostra vita nazionale, una giusta e condivisa considerazione.

Il momento storico che il Paese sta vivendo e, memori di fatti sanguinosi di cui abbiamo vissuto i lati più cruenti, ci obbliga a scelte mediatiche per evidenziare passaggi poco condivisibili che mettono a repentaglio la vita di alcuni servitori dello Stato.

Abbiamo voluto dare voce al silenzio preoccupante calato sulla figura e il ruolo del magistrato antimafia, che vive in prima linea la battaglia contro il crimine organizzato, ma anche per sottolineare che tocca a tutti noi cittadini essere al fianco di queste persone.

Basta seguire il ragionamento, dovuto all’esperienza quotidiana del giudice Di Matteo, in merito all’evoluzione del rapporto fra criminalità organizzata e politica, per comprendere quanto sia diffusa l’azione mafiosa, che continua a trovare sponda facile nel tessuto sociale di questo nostro Paese, fin dal periodo stragistico e dalla ormai nota “trattativa Stato-Mafia” di oltre vent’anni fa. La mafia da tempo ormai, veste altri panni a cui certa letteratura o filmografia ci aveva abituati e che non sono quelli del criminale rozzo, ignorante, dai metodi spicci, e meno avvertita è la sua presenza. Oggi le mafie sono dentro casa nostra, dentro le nostre istituzioni e dentro quel potere centrale che poco fa di concreto per liberarsene. Per dirla con le parole del dott. Nino Di Matteo: “È proprio attraverso le condotte di corruzione, di abuso di ufficio, di turbativa d’asta… commesse da pubblici ufficiali o da soggetti che collaborano con i pubblici ufficiali, che le mafie riescono a penetrare il potere”.

Per questo non possiamo esimerci dall’esprimere solidarietà senza limiti al giudice Di Matteo, ribadendo col gesto che non vogliamo altri eroi, alla memoria, da commemorare.

La proposta di concedere la cittadinanza onoraria al giudice Nino Di Matteo, deve servire a rimarcare quel sentimento di vicinanza e di stima, verso una persona e verso un magistrato, per il coraggio, la dedizione e le morale condotta che deve divenire esempio per tutti noi.

Manduria 5 Stelle.

MeetUp: http:// http://www.meetup.com/Meetup-5-stelle-Manduria

Facebook: http://www.facebook.com/manduria.cinquestelle

Lascia un commento