Lotta in versi per la provincia di Taranto: “Il Mostro” scritto da Vincenzo De Marco va avanti

“Il Mostro di rabbia e d’amore”, la prima opera di Vincenzo De Marco, in arte Vincent Cernia, l’emergente poeta-operaio classe ’76 di Grottaglie, continua ad ottenere dopo mesi dalla sua presentazione, consensi ed apprezzamenti

Senza dubbio, un libro di poesie ed aforismi dai tratti forti e rabbiosi quando si vuol dare voce agli operai sfruttati, non tutelati dalle norme che, seppur esistenti , non vengono osservate; o ricordare i tanti, troppi lavoratori, che in quel Mostro d’acciaio (lo stabilimento Ilva di Taranto) hanno perso la vita.

E poi la dolcezza e le passioni di un semplice uomo che ama la sua terra velenosa seppur stupenda, gli amici, e la figlia su tutti. Delusioni e speranze descritti con versi perfetti, a volte deliranti, moderni e schietti. Una forma di lotta effettuata attraverso la penna, l’arma più pacifica che possa esistere. Incidenti, malattie, dolore e ricatto occupazionale che non possono restare tollerati e nascosti.

In attesa della prossima opera di Vincent Cernia, “Low Battery”, un romanzo autobiografico, potete acquistare”Il Mostro” presso “ Edicola del Centro”, “Casa del Libro” e “Cartolibreria De Marco” a Grottaglie oppure presso la libreria “Gilgamesh” di Via Oberdan a Taranto.

Ordinabile anche on line tramite i siti “Lettere animate.it” – “Aphorism.it” – “Amazon.it”. Dovremmo poter rivedere il blu limpido del nostro cielo; per questo, che la rabbia e l’amore continuino ad avanzare.

Gabriella Miglietta

Lascia un commento