DIOSSINA-TARANTO. BONELLI, Verdi: “ABBATTONO I BOVINI MA LA DIOSSINA E’ PENETRATA NELLA CATENA ALIMENTARE E NELLA POPOLAZIONE”

Il leader dei Verdi, nella nota stampa, rimarca: “GOVERNO DICHIARI LO STATO DI EMERGENZA AMBIENTALE E SANITARIA A TARANTO” 

“Entro il 5 febbraio si abbatteranno 64 bovini perché contaminati dalla diossina , ma questo inquinante killer è entrato nella catena alimentare e nella popolazione ed è responsabile purtroppo di molti decessi . Il governo di fronte a questa ennesima conferma di questa drammatica crisi sanitaria e ambientale  che coinvolge la popolazione tarantina deve dichiarare lo stato di emergenza “.  E’ quanto dichiara il co-portavoce nazionale dei Verdi Angelo Bonelli.

“Chi ha parlato di aria pulita a Taranto si dovrebbe vergognare e l’attuale presidente della Provincia di Taranto Martino Tamburrano dovrebbe dimettersi e chiedere scusa considerato che da sindaco di Massafra nell’ aprile del 2004, quando l’Istituto zooprofilattico  aveva reso noti i dati fuori legge sulla diossina nei bovini, aveva parlato di allarmismo ” denuncia il leader dei Verdi .

” Il presidente della Provincia e sindaco di Massafra, nel cui territorio sono allevati i 64 bovini che dovranno essere abbattuti, ha sempre minimizzato  il problema a tal punto di arrivare  ad affermare: ” qualcuno fa una politica che inquina di più di qualche camino industriale, con questi amministratori Taranto non ha futuro”, conclude Bonelli.

 

Lascia un commento