Produzioni letterarie. “Le colpe del sangue” di Gina Sorace*

Le colpe del sangue

“La verità non vai mai detta. Tutti nel nostro percorso di vita sono destinate a non restare, quindi meglio non investire nella verità, potrebbe ritorcersi contro di noi”

“Roberto Egondi, ginecologo pisano di 60 anni, ha ottenuto tutto con una bugia detta a 18 anni. Ha avuto tutto”.

“Vassilij, entrato ed uscito dalla vita di Roberto in modo molto particolare, a 18 anni ha saputo la verità ed è sparito”.

“La verità distrugge, nessuno la cerca, nessuno, o quasi, può sopportarne il peso”.

“Non tutti, per fortuna, sono forti”.

“I deboli vogliono non sapere, e sono felici”.

“I forti muoiono a causa della verità”.

“Nessuno al mondo merita la nostra verità, meno che mai noi stessi. Correre ed insabbiare, questi i due imperativi categorici, per sopravvivere”.

*Gina Emanuela Sorace nasce a Bari nel 1980. Si laurea in giurisprudenza a 22 anni.

Nel 2011 pubblica il giallo IL RIFIUTO DEL SI’, nel 2013 LE SOLITUDINI con Altromondo editore.

 

Lascia un commento