Ghironda Winter Festival 2013. Omaggio a Nelson Mandela con Musica Nuda

E Marangi anticipa: «A Mandela intitoleremo l’intera edizione estiva, nella quale ci sarà grande spazio per la cultura africana»

 

Il canto del Ghironda Winter per Nelson Mandela. La sezione invernale del festival dei cinque continenti rende onore a Madiba con il concerto inaugurale del 13 dicembre, quando il progetto Musica Nuda della cantante Petra Magoni e del contrabbassista Ferruccio Spinetti sarà di scena, alle 21.30, al Teatro Nuovo di Martina Franca (biglietti euro in prevendita euro 18, al botteghino euro 20, info 080.430.11.50).

«Ci uniamo al tam tam del pianeta per portare il nostro omaggio a un simbolo assoluto di quella libertà che, nel nostro piccolo, cerchiamo di promuovere attraverso l’arte e la musica dei popoli», spiega Giovanni Marangi. «Pertanto a Mandela – prosegue l’ideatore della manifestazione – intitoleremo il Ghironda Summer Festival 2014, nel quale ci sarà grande spazio per la cultura africana».

Intanto incombe il Ghironda Winter Festival, che dopo l’apertura di venerdì 13 dicembre con Magoni & Spinetti, duo che scarnifica la musica, dal rock alla canzone d’autore, venerdì 20 dicembre, al teatro Comunale di Ceglie Messapica (ore 21.30, biglietti euro 10 in prevendita, euro 12 al botteghino), ospiterà la cantante newyorchese Glenys Vargas e il progetto Buzz capitanato da Mario Donatone, nome storico della scena italiana della musica del diavolo. Con loro Ghironda Winter propone un viaggio musicale alle foci del Mississippi e dentro il soul di Ray Charles, B. B.King, Donny Hathaway, Steve Wonder, Laureen Hill e Alicia Keys.

Quindi, sabato 21 dicembre (alle ore 19 e alle 21) il battito dei tamburi scenderà per le strade di Francavilla Fontana con Brincadeira, formazione catalana composta da tredici impetuosi percussionisti che associano i ritmi afro-latini a un originale movimento del corpo dentro un progetto sociale che non si discosta molto da quanto realizzato in ambito classico col celebre metodo Abreu, il cui principale risultato è rappresentato dall’orchestra giovanileOrquesta Sinfónica Simón Bolívar.

Domenica 22 dicembre sarà, invece, il centro storico di Locorotondo a farsi palcoscenico per ben tre volte (alle ore 12, alle 18 e alle 20) della performance della Salento Funk Orchestra, che nel solco delle street band americane fa incontrare la tradizione bandistica pugliese e i ritmi più incalzanti della black music.

Giovedì 26 dicembre la Ghironda ospiterà in uno dei club pugliesi tradizionalmente consacrati alla musica reggae, il Villanova di Pulsano (ore 22, biglietti euro 8 in prevendita, euro 10 al botteghino), una delle band che in Italia hanno fatto al storia dei ritmi in levare, Radici nel Cemento, formazione con cui hanno collaborato Laurel Aitken, Max Romeo e Alton Nehemiah Ellis, mostri sacri della tradizione giamaicana.

Infine, sabato 28, nella chiesa matrice di Ceglie Messapica (ore 20.30, ingresso libero), sembrerà di essere nel cuore pulsante della New York afro-americana, da dove arriva Anthony Morgan con il suo Inspiration Choir of Harlem, espressione autentica di una musica che scuote le anime e tocca il cuore e che in Italia ha già entusiasmato pubblici importanti come quelli dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, del Teatro Smeraldo e dello storico Blue Note di Milano.

Info www.laghironda.it +39.080.430.11.50

Ufficio Stampa

Francesco Mazzotta

328.62.96.956

media@laghironda.it

Lascia un commento