Sava. Due nuovi soggetti politici: il NUOVO CENTRO DESTRA e il … NUOVO CENTRO DESTRA!

Come si rapporteranno tra di loro, visto che uno sta in amministrazione e l’altro all’opposizione?

Con la dichiarazione del consigliere Graziano De mauro, del 29 novembre letta nel Consiglio comunale, il quale dichiarava la fuori uscita dal PDL e la costituzione del Nuovo centro destra  nella Sava politica entrava così un nuovo soggetto politico.

Nella passata settimana si ventilava anche  il passaggio del sindaco IAIA con un gruppo di consiglieri e assessori nella compagine di Angelino Alfano ma nulla era di certo. Forse era stato scoperchiato un coperchio da tenere ben chiuso prima dell’ufficializzazione. Si va avanti ai giorni nostri ed ecco il 3 dicembre 2013: convocata la stampa nella Sala istituzionale (ma si poteva fare in quel posto?) con la presentazione del nuovo (non tanto poi, visto che De mauro lo aveva anticipato al 29 novembre scorso) soggetto politico. E sono due.

Quindi, a Sava abbiamo due raggruppamenti che fanno riferimento ad Angelino Alfano ma, di fatto, risultano già all’inizio separati in casa. Le cose strane della vita. Succede anche questo a Sava. Molti lettori, giovanissimi credo, non sanno che alla fine degli anni ’70 il nostro paese ha avuto due sindaci per  alcuni mesi e questo fatto fu messo alla ribalta della politica nazionale. Che … fortuna che abbiamo! E ci lamentiamo sempre? Ma andiamo ai giorni nostri registrando un’altra anomalia. Una nuova formazione politica, nazionale, si affaccia a Sava con due raggruppamenti politici e per nulla concordi tra di loro.

Che dite, cari lettori, saremo di nuovo alla ribalta nazionale, dopo quella dei due sindaci? Può darsi. Ma c’è da sottolinerare, importantissimo questo, che un soggetto politico appena nato è già separato in casa con quello nato dopo di lui a distanza di pochisismi giorni. Che succederà ora? Il Nuovo centro destra nazionale, con la scadenza nazionale del 7 dicembre, prenderà in serio esame questo problema savese?

E’ stato indetto il prossimo Consiglio comunale il 9 dicembre, in un clima abbastanza infuocato (Tares) nel paese in quanto stanno per arrivare (questioni di pochi giorni e presumibilmente prima di Natale) le nuove cartelle del nuovo tributo  comunale che l’amministrazione IAIA ha voluto regalare ai savesi, a differenza di altri sindaci limitrofi che hanno voluto “dare” un pò di ossigeno a chi sta vivendo una delle più brutte crisi del dopoguerra, restando con il vecchio tributo TARSU. 

Quindi, stando alle loro attuali posizioni, avremo il consigliere Graziano De mauro nel Nuovo centro destra savese attaccare, dai banchi dell’opposizione, i “fratelli” del Nuovo centro destra savese che stanno in maggioranza?  

Senz’altro partiranno pesanti accuse, vista la tensione che c’è in giro … E come risponderà  il “fratello politico” che fa di nome IAIA?

Giovanni Caforio

Lascia un commento