COMUNICATO STAMPA SULLE DICHIARAZIONI DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI GIOVANNI

Milvia Grifoni: “Come Coordinatrice del Circolo Sel Pertini, sono rimasta allibita nel leggere le dichiarazioni rilasciate alla stampa dal consigliere Di Giovanni”

“E’ vero che, come egli stesso ha dichiarato, dopo aver letto sui giornali di un suo disimpegno da Sel, gli ho telefonato per invitarlo a venire al Circolo e riferire del suo eventuale “disagio” al Direttivo. Purtroppo, come è sempre accaduto nel recente passato, non si è fatto vivo. Ma di quali ideali e valori di partito ciancia il consigliere se si possono contare sulle dita delle mani le sue presenze al Circolo, sempre da me sollecitate, per parlare dell’attività amministrativa del Comune e di come sostenerla con l’azione corale di tutti i compagni?

Perché tace delle sue assenze alle numerose iniziative politiche messe in campo dal Pertini per i problemi della città di Taranto?

E ancora, a proposito di valori di partito, ha forse dimenticato, il consigliere Di Giovanni, la sua inottemperanza alle regole statutarie che prevedono il versamento di un contributo dalle indennità di consigliere per il sostentamento della nostra Federazione Provinciale, contributo che non ha mai erogato da quando è in Consiglio Comunale? Inottemperanza per la quale era spesso il Circolo Pertini ad essere rimproverato ingiustamente dalla stessa Federazione.

E’ altrettanto vero che Di Giovanni è stato un corpo estraneo al Circolo, ma lo è stato per sua volontà: la scelta di chi non voleva rendere conto a nessuno delle sue attività amministrative e politiche, mentre un partito dovrebbe lavorare collegialmente nell’Amministrazione e nella società, rendendo conto delle proprie azioni ai cittadini-elettori.

Di questi tempi, purtroppo, va di moda l’opportunismo politico di chi prende il Partito come un tram su cui si sale quando fa comodo (o ti fa raggiungere la meta di non essere trasferito in altre sedi, se eletto) e lasciarlo quando non ti serve più.

Invito infine, il consigliere Di Giovanni, ad essere più prudente quando esprime giudizi sul Consigliere Regionale Cervellera. Si tratta di un efficiente Amministratore, ancora oggi ricordato con nostalgia, dai cittadini e dagli stessi dipendenti comunali, per la sua incisiva azione da Vicesindaco della Giunta Stefàno, per le tante realizzazioni ottenute (che non è il caso di richiamare, ma che sono agli atti), nonostante le gravi difficoltà del dissesto, di cui conosce benissimo l’eredità ricevuta.

Ma la cosa più importante è il non aver mai dimenticato che, prima di essere un eletto, è un militante di base che, nonostante il suo impegno istituzionale, continua a fare volantinaggio ed attività politica sempre in mezzo ai cittadini.

Sull’Amministrazione Stefàno, poi, il Consigliere Cervellera ha espresso legittimamente le proprie opinioni nella sede più confacente ad un Partito: cioè nel Congresso Provinciale dello stesso.

Le critiche lì formulate erano finalizzate ad un rilancio dell’azione amministrativa, ad una svolta che la Città si attende, pena lo scivolamento nell’attesa disperata dell’Uomo del Destino che ci tiri fuori dal baratro in cui stiamo precipitando”.

Milvia Grifoni

Coordinatrice Circolo SEL Pertini, Taranto

Lascia un commento