Il Rotary Club Lecce per i giovani: “Formazione in alternanza” per avvicinare al lavoro

Esponenti del Rotary, della Provincia, delle imprese e delle scuole hanno presentato ieri il progetto. Ad ogni studente un voucher di 30 euro al giorno

Lecce – Il presidente della provincia di Lecce, Antonio Gabellone, con il saluto ai giovani, agli imprenditori e alle istituzioni presenti, ha aperto ieri i lavori di presentazione dell’iniziativa “Formazione in alternanza”, un’idea e, soprattutto, un’azione del Rotary Club Lecce che intende avvicinare sempre più i giovani studenti locali al mondo del lavoro. Oltre al presidente Gabellone, a presentare le diverse sfaccettature dell’iniziativa sono stati il governatore del Distretto 2120 del Rotary International, Renato Cervini, il presidente del Rotary Club Lecce, Giuseppe Mauro Ferro, la coordinatrice del progetto,Ivana Mello, la vice presidente della Provincia, Simona Manca, il consigliere provinciale all’istruzione, Antonio Del Vino, l’assessore provinciale alla formazione professionale, Ernesto Toma, i dirigenti di due delle sette scuole coinvolte, Mario Portaccio e Tiziana Rucco, e, in rappresentanza delle aziende, l’imprenditore Gabriele Conte di Clio srl.

Il Rotary Club Lecce, sensibile alla causa dei giovani e conscio delle difficoltà che, oggi più che mai, si frappongono nella realizzazione del loro futuro, per questo progetto si è ispirato al tema distrettuale dell’anno rotariano 2013-2014 “Un futuro per i giovani” creando un’iniziativa che prevede un rapporto sinergico tra la scuola ed il mondo del lavoro, consiste in un sistema di alternanza Scuola-Lavoro in cui i periodi di formazione teorica, presso Istituti tecnici e professionali, si alternano con dei periodi di lavoro in azienda o impresa, finalizzati all’acquisizione di “savoir-faire” per un indirizzo concreto del lavoro. Il service è destinato ai ragazzi meritevoli capaci di distinguersi nell’ambito scolastico per serietà di impegno e che aspirano ad inserirsi nel mondo del lavoro garantendo in futuro il ricambio generazionale ed il diffondersi di una nuova realtà imprenditoriale. Tale intervento coinvolge 14 giovani studenti del triennio delle scuole superiori durante la sospensione dell’attività didattica, in periodo natalizio e pasquale, per un numero complessivo di 10 giornate lavorative. Ad ogni giovane studente sarà destinato un voucher di 30 euro per giorno di tirocinio lorde. Il compenso è finanziato in modo esclusivo dal Rotary Club Lecce. Al progetto parteciperanno inoltre i giovani del Rotaract, i quali seguiranno da vicino gli studenti con la funzione di tutors.

Queste le sette scuole leccesi coinvolte: “Calasso”, “Ciardo-Pellegrino”, “Columella”, “Deledda”, “De Pace”, “Galilei-Costa” e “Olivetti”. Mentre le imprese, gli studi e gli enti ospitanti sono: Hotel S. Chiara, Gruppo Vestas, Pastificio Benedetto Cavalieri, Vini Leone De Castris, Vini Candido, Vini Reale, Interfrutta, Cliocom, Studio Commerciale Babbo, Studio Commerciale Carico, Studio Commerciale, Corvino, Ceramiche Colì Antonio, Cooperativa sociale Isacco, Museo Castromediano.

Lascia un commento