AVETRANA. Richiesta di immediata revoca della delibera in oggetto

Lettera dei Consiglieri comunali Lanzo Antonio, Micelli Emanuele, Conte Luigi e Petracca Rosaria

Al Sindaco di Avetrana
Al Presidente del Consiglio Comunale di Avetrana
Al Responsabile servizio ecologia ed ambiente, Comune Avetrana
Al responsabile settore Urbanistica Comune Avetrana
A tutti i Consiglieri Comunali del Comune di Avetrana
Alla Segretaria del Comune di Avetrana
Al Prefetto della Provincia di Taranto
Alla Regione Puglia Ass. Ecologia servizio ciclo rifiuti e bonifiche dott. Antonicelli Via delle Magnolie, 8 – Zona Industriale (ex. Enaip) – 70056 Modugno (BA)
Alla Regione Puglia Assessorato Urbanistica Via delle Magnolie, 8 – Zona Industriale (ex. Enaip) – 70056 Modugno (BA)
All’Autorita’ di Bacino della Puglia c/o INNOVA PUGLIA S.P.A. Str. Prov. per Casamassima km 3 – 70010 – Valenzano (BA)
Al Commissario Prefettizio Provincia di Taranto, servizio ambiente ed ecologia
via Anfiteatro, 4 Taranto

Oggetto:Revoca urgente delibera consiglio comunale nr.15 del 08-05-2013.
I sottoscritti Consiglieri Comunali Lanzo Antonio, Micelli Emanuele, Conte Luigi e Petracca Rosaria al solo fine di espletare il loro mandato,
Premesso che:
-Il Consiglio Comunale ha approvato con delibera nr.15 del 08-05-2013 avente come oggetto “Regolamentazione per la realizzazione di impianti di recupero e trattamento materiali inerti provenienti dalle attività di costruzione e demolizione, ad esclusione di materiali, qualificati dalla legge di riferimento come pericolosi,. Atto di indirizzo”.

-Che la stessa delibera è stata pubblicata sull’Albo Pretorio online per 15 giorni in data 7 giugno 2013;
Considerato che:
-La bozza di delibera in atti alla convocazione del Consiglio era palesemente difforme da quella esibita ed approvata in Consiglio, tutta emendata (compreso l’oggetto della delibera) con nr.12 emendamenti presentati dall’Assessore Relatore Petarra Daniele;
-la delibera non ha il parere né dell’Ufficio Urbanistica, né dell’ufficio ecologia del Comune di Avetrana;
-La delibera, pur citando il Piano Gestione Rifiuti Regione Puglia, non lo rispetta in quanto la stessa prevede la localizzazione di impianti in zona E2-Zona omogenea di tipo E-E2 – Verde agricolo di tipo B; del vigente P. R. G. non consentita dall’Aggiornamento del piano di gestione dei rifiuti previsto con delibera di Giunta Regionale N° 2668 del 28/12/2009
-La delibera non rispetta il P.R.G. del Comune di Avetrana,norme tecniche di attuazione art.13(ex.art.17) Zona omogenea di tipo E:E2 Agricola tipo B(exA5) ….Essa deve essere mantenuta inalterata nel suo carattere, essendo consentite esclusivamente le costruzioni a servizio delle aziende agricole……………….(vedi copia allegata); inoltre le cave spente esistenti nella zona indicata possono essere destinate a standard di cui alla lettera C e D dell’art. 3 DM 02/04/1968;
-Difatto la delibera in oggetto si configura come una vera e propria variante al P.R.G. Vigente senza aver seguito l’iter amministrativo previsto;
-Sulla deliberazione dovrebbe esserci anche il parere dell’Autorità di bacino poiché gli interventi in Cava potrebbero compromettere sia l’assetto geomorfologico che quello idrogeologico;
C H I E D O N O
agli organi amministrativi e politici locali l’immediata revoca della delibera in oggetto,
agli organi tecnici locali e regionali di esprimere per iscritto (nei tempi e come previsto dalle legge) il parere sulla delibera ed ove occorra di indicare se l’interpretazione dei consiglieri che si sottoscrivono sia giusta o errata.
Distinti saluti
Avetrana 20/06/2013 I Consiglieri Comunali
Lanzo Antonio Micelli Emanuele Conte Luigi Petracca Rosaria

Si allega copia
delibera C. C. nr.15 del 08-05-2013.

Alla Provincia di Taranto Ufficio Approvvigionamento Idrico
Via Lago di Bolsena2, Taranto
Alla Struttura Tecnica Provinciale Regione Puglia
Via Dante 63, Taranto
All’Ufficio Tecnico del Comune di Avetrana
Al Corpo Forestale della Stato sede di Manduria

Oggetto: Richiesta accesso agli atti.
I sottoscritti Consiglieri Comunali del Comune di Avetrana,
considerato
-che alcuni cittadini ci hanno fatto notare che da circa un anno è sorto un pozzo artesiano;
-che le normative vigenti prevedono alcune adempimenti molto precise;
Chiediamo se nei terreni riportati in Catasto al foglio 41 particelle 41-250-254-264 risulta la presenza di un pozzo artesiano e/o una richiesta in sanatoria di pozzi artesiani, oppure se a nome della società SO.GE.DI.SUD srl con sede legale a Massafra Via A.Moro nr.12 ci siano analoghe richieste.
Chiediamo inoltre a chi di competenza di effettuare un sopralluogo per accertare il tutto.
Si richiede risposta scritta oltre alla possibilità di effettuare visione atti in vostro possesso come previsto dalle normative vigenti.
Distinti Saluti Avetran 27-05-2013

Consiglieri Comunali di Avetrana
Lanzo Antonio Conte Luigi Petracca Rosaria Micelli Emanuele

Lascia un commento