FRAGAGNANO (TA). L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE PROPONE IL 5 PER MILLE ALLE ATTIVITA’ SOCIALI

L’assessore Loredana Pagliara: “Abbiamo bisogno di fondi per finanziare i Servizi Sociali del nostro Comune, perciò chiedo ai cittadini di donare il 5 per mille della  propria dichiarazione Irpef”

Con una serie di manifesti che saranno collocati nella Casa Comunale negli uffici dei Patronati e negli studi commercialistici che eseguono le dichiarazione dei redditi, l’Amministrazione di Fragagnano darà il via alla campagna di promozione della possibilità di devolvere il 5 per mille della propria denuncia dei redditi al Comune per sostenere le attività sociali.

“Abbiamo bisogno di fondi per finanziare i Servizi Sociali del nostro Comune, perciò chiedo ai cittadini di donare il 5 per mille della  propria dichiarazione Irpef”.

L’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Fragagnano Loredana Pagliara, in questo modo, si rivolge alla cittadinanza per chiedere un aiuto che per le famiglie è gratuito, ma che per chi versa in situazioni di difficoltà può risultare indispensabile.

“In questo periodo storico di recessione economica – prosegue L’assessore– nel quale la spesa pubblica sta subendo una vertiginosa diminuzione, tali risorse sarebbero utili per il finanziamento dei servizi sociali.”

La costante diminuzione delle risorse per l’attuazione delle politiche sociali, infatti, mette in crisi il complesso sistema di protezione sociale determinando una preoccupante riduzione dei servizi per le categorie sociali più svantaggiate.

La destinazione del 5 per mille al Comune – chiarisce l’Assessore – non comporta il pagamento di alcuna imposta aggiuntiva e non è alternativa all’8 per mille.

Tutte le risorse che si rendessero così disponibili saranno destinate a beneficio della nostra comunità ed in particolare serviranno per aiutare quelle famiglie che versano in gravi difficoltà economiche.

E’ un’opportunità che certamente non sostituisce l’impegno pubblico, quindi anche del Comune, nei confronti di questi settori. Piuttosto, si tratta di una forma di finanziamento integrativo diretto, rivolto al sostegno di attività che hanno un valore fondamentale per la coesione e lo sviluppo sociale della comunità – spiega l’assessore Pagliara-. Con una semplice firma che al cittadino non costa nulla si dà l’opportunità al Comune di poter usufruire di somme di denaro che altrimenti mancheranno di certo a causa dei tagli nei trasferimenti statali e regionali già effettuati e che rischiano di acuire le difficoltà di una crisi economica che ha prodotto effetti devastanti sia nella popolazione sia negli enti territoriali costretti a loro volta a ridimensionare i servizi. Anche a Fragagnano, come in numerosi altri centri, assistiamo a un aggravamento delle condizioni economiche delle persone, soprattutto nelle fasce più deboli, con il conseguente aumento di richieste di aiuto e sostegno da parte di singoli e di famiglie. Con questo piccolo gesto, la firma per destinare il 5 per mille al Comune, ogni cittadino può aiutare, attraverso i servizi sociali, famiglie, bambini, anziani, adulti a rischio di esclusione sociale e diversamente abili. Infatti, i proventi che ne deriveranno saranno  destinati, in una logica di welfare comunitario, alla comunità locale. E’ un contributo personale al servizio della città e che la città, saprà certamente restituire ai fragagnanesi  attraverso un miglioramento ulteriore dei servizi. E’ importante che ogni cittadino selezioni come destinare il 5 per mille, perché i finanziamenti non assegnati non saranno ridistribuiti. La propria firma va apposta in uno degli appositi riquadri previsti nei modelli di dichiarazione, sia Cud, sia Unico, sia 730. 

Lascia un commento