SAVA. Casa CALYPSO è lieta di ospitare la II Tappa della “FESTA DEL MIGRANTE per la chiusura dei CIE”

In atto la seconda tappa della Festa del Migrante, sperimentata con successo ad Archeotower di Taranto domenica scorsa, che ha come obiettivo la chiusura dei CIE – centri di identificazione ed espulsione -, luoghi dove uomini detengono altri uomini e dove spesso i diritti basilari di un essere umano vengo violati

L’Arci Calypso di Sava abbraccia questa lotta accogliendola, accogliendovi, aprendo i suoi spazi al pubblico domenica 21 a partire dalle ore 18 proponendo una serata ricca di eventi. Si partirà con la MOSTRA “Strumenti Musicali Migranti” guidata e illustrata da Francesco Spada, medico-collezionista pugliese. A seguire, PROIEZIONE de “I corti di Murat”, “Every Day – Checkpoint Betlemme”, con dibatito in sala insieme agli ospiti dott. Patrizio Mazza, l’agricoltore Andrea Del Genio, il giornalista Gino Martina e l’attore musicista Giorgio Consoli. Segnalazioni di letture, come “Urupia” di Giuseppe Aiello, chiude la prima parte del programma.
Alle 21.30 CONCERTO PUNKLIRICO dei “Maksim Cristan con la Spada” con Angelo Losasso alla batteria. Chiude l’evento DJ SET TEKNO BALCAN. Inoltre, durante la serata, è prevista una DEGUSTAZIONE di prodotti tipici locali stagionali e a chilometro zero.

La Festa del Migrante è organizzata in collaborazione con c.s. ArcheoTower Taranto, Arci Calypso Sava, Urupia Francavilla F.na, coop. soc. Phoenix Rutigliano, c.s. Villa Roth Occupata Bari, c.s. Le Macerie Molfetta, coop. soc. Robert Owen San Giorgio Jonico, Casa per Ferie Giovinazzo, Arci Masseria Miele Lecce, ass.ne Salento Fun Park Mesagne (nuove adesioni in corso) e continuerà fino al decadimento della causa.
Ingresso simbolico di 1 euro, vi aspettiamo domenica 21 presso la sede dell’ Arci Calypso, Sava, via Macello 1.

Lascia un commento