Monthly Archives: gennaio 2013

PARCHEGGI PUBBLICI: SAN MARZANO STA ALLA LEGALITA’ E SAVA NO?

L’UTG (Ufficio Territoriale del Governo) della Prefettura di Taranto dichiara, nella Comunicazione Antimafia fornita al Comune di San Marzano (Ta),  “la sussistenza di tentativi di infiltrazione mafiosa all’interno della Global Work” società che gestisce i Parcheggi pubblici anche a Sava. San Marzano, alla luce di questo documento, recede immediatamente il contratto

Nella vicina Manduria, lo scorso inverno, la società che gestiva i parcheggi pubblici era la stessa che gestiva le aree adibite a sosta di pagamento anche nel nostro paese, oltre che a San Marzano (Ta). Ci furono diverse anomalie nella gestione di questi parcheggi nella città messapica, e non ultima la scesa in campo della DDA (Procura distrettuale antimafia) di Lecce. Intercettazioni telefoniche, accuse di presunti pagamenti non versati al Comune di Manduria da parte della Global Work di Fragagnano (Ta) sulle norme contrattuali, presunte infiltrazioni mafiose all’interno di quest’ultima e il tutto portò alla rescissione del contratto d’appalto  tra il pubblico e il privato.

VIDEO. Leonarda Milano: “Ecco cosa mi è successo in questi ultimi 20 anni” /1

VIDEO. Leonarda Milano: “Ecco cosa mi è successo in questi ultimi 20 anni” /2

SAVA. PARCHEGGI PUBBLICI: E’ INIZIATA MALE E … FINIRA’ PEGGIO?

Quante figure sinistre in questa “querelle” savese, la quale ha visto alla ribalta imbroglioni, incapaci, presuntuosi e figli di … bona mamma (con tutto il rispetto per le loro madri, s’intende, ndr)!

Dal lontano 2009 ci fu l’assegnazione da parte dell’ex amministrazione Maggi (centrosinistra alla “savese maniera”) della gara d’appalto sui Parcheggi pubblici a Sava e già in questa prima assegnazione scoppiò la prima “bomba”: la gara fu aggiudicata ad una Ditta (SIS di Perugia, ndr), la quale assegnataria risultò illegittima al ricorso fatto al TAR di Bari sezione di Lecce dalla seconda ditta partecipante: ovvero, non aveva i requisiti idonei (mancava il certificato antimafia, per cui era tassativo l’idoneità del documento e, in mancanza di questo la SIS non avrebbe potuto neanche partecipare alla gara, ndr). Una Commissione comunale assegnò in modo scriteriato, in prima battuta, la gara delle aree pubbliche a pagamento nel nostro paese.

COMUNICATO STAMPA. “IL SISTEMA SANITARIO E IL DEBITO PUBBLICO”

Oggi 26 Gennaio ore 16,30 Salone di Rappresentanza – Provincia di Taranto

L’Unione Europea, costituitasi di fatto su un’unione monetaria, disciplinata dai trattati europei, si sta trasformando, con i suoi diktat, in un sepolcro per i diritti inalienabili dell’uomo.
Imporre l’euro come un’istituzione che viene prima dei diritti costituzionali e della sovranità degli Stati è un errore, voluto, di contabilità, che avvantaggia le oligarchie transnazionali a danno dei lavoratori e dei cittadini (al grido di “lo chiede l’Europa”).

ANORESSIA: UN ERRORE DI PERCEZIONE DEL CERVELLO INGRASSA L’IMMAGINE DI SE’

Lo dice uno studio

Uno studio di Boris Suchan dell’Institute of Cognitive Neuroscience della Ruhr-Universität di Bochum riportato sulla rivista scientifica Behavioural Brain Research, ha rivelato gli effetti delle aree cerebrali deputate alla percezione del corpo in soggetti anoressici.

ORGANIZZAZIONE MONDIALE DEL LAVORO (OIL): TRENTA MILIONI DI LAVORATORI HANNO PERSO IL POSTO DI LAVORO NEGLI ULTIMI CINQUE ANNI

La crisi economica anche nel 2013 si farà sentire in Europa. Il monito: “In pericolo la coesione sociale”

Una crisi che sembra non avere fine se si pensa che sono passati cinque anni dallo scoppio di quella finanziaria. Basti pensare che a livello mondiale dal 2007 ad oggi sono oltre 28 i milioni di lavoratori che hanno perso il posto di lavoro. E il 2013 si preannuncia ancora più difficile specie per i lavoratori.

NAS NELLE FARMACIE

RITIRO DAL COMMERCIO DI TUTTI I LOTTI DEI MEDICINALI “TRADAPTIVE compresse a rilascio modificato”, “PELZONT compresse a rilascio modificato”, “TREVACLYN compresse a rilascio modificato”

I Carabinieri del Nas si sono presentati nei depositi farmaceutici e nelle farmacie di tutta Italia per verificare l’avvenuto ritiro dal mercato dei medicinali “TRADAPTIVE compresse a rilascio modificato”, “PELZONT compresse a rilascio modificato”, “TREVACLYN compresse a rilascio modificato” dopo che l’Aifa, Agenzia italiana del farmaco, ne ha disposto il ritiro immediato dal mercato.

LA MULTA DEVE ESSERE ANNULLATA SE LA PREFETTURA NON PROVA CHE IL SEGNALE DELL’AUTOVELOX E’ VISIBILE

La mancata indicazione nel verbale di tale circostanza impedisce l’inversione della prova né la P.A. ha fornito documentazione che provi l’esistenza del cartello

Un’altra sentenza in materia di autovelox e trasparenza nel procedimento di accertamento delle infrazioni e che Giovanni D’Agata, fondatore dello “Sportello dei Diritti” ritiene che valga la pena di segnalare è la numero 21/2012 del Giudice di Pace di Fornovo di Taro (Parma) che ha annullato una multa elevata con l’autovelox se lo stesso non risulta segnalato in modo adeguato.

BUFERA MONTE DEI PASCHI DI SIENA

Abbiamo chiesto al noto analista bancario, dott. Rinaldo Rossetti, una maggiore delucidazione su questa importantissima istituzione bancaria nazionale, al centro dell’attenzione in questi ultimi giorni

Dott. Rossetti, che cosa è accaduto esattamente al MPS?

In pratica – per chi non avesse compreso bene quello che è successo – la vecchia amministrazione MPS ebbe ad acquistare “titoli derivati” praticamente titoli ad alto rischio (definiti anche “tossici”), detti investimenti hanno comportato gravissime perdite per il M.P.S. Nella tragica storia sarebbe stato coinvolto l’ex amministratore Mussari, dimessosi dal vertice dell’ABI (l’Associzione Bancaria Italiana). In più, i giornali di centro-destra attaccano sia Monti che il Partito Democratico. Monti in quanto il suo governo tecnico concesse 3,9 miliardi di euro al Monte dei Paschi di Siena finalizzate alla copertura delle perdite attraverso la sottoscrizione dei cosiddetti Monti-Bond (guarda caso, l’importo della prima rata IMU pagata dagli italiani).

COMUNICATO STAMPA. GIOVANI PER MANDURIA SUGLI ORARI DELL’UFFICIO TECNICO

Da diverso tempo, l’accesso agli Uffici Comunali del piano superiore del Comune di Manduria è, per volontà dell’Amministrazione Commissariale, consentito esclusivamente il martedì mattina e il giovedì pomeriggio

Dopo che per alcune settimane gli uffici sono stati completamente chiusi al pubblico per via delle verifiche della Guardia di Finanza, ci è stato riferito da parte di alcuni professionisti, che martedì mattina, i cancelli sono stati trovati chiusi con un nuovo avviso indicante l’ulteriore chiusura al pubblico degli Uffici superiori che da questo momento in poi saranno aperti all’utenza solo giovedì pomeriggio. Riteniamo che questa limitazione all’accesso pubblico, pregiudichi gravemente l’attività amministrativa ed in particolare, quella dell’Ufficio Tecnico. La concentrazione di professionisti e cittadini nelle poche ore in cui è consentito l’accesso al pubblico, produce file indescrivibili e rallenta  inevitabilmente, l’iter necessario all’approvazione degli atti in termini di concessioni ed approvazioni edilizie.

SAVA. I VERBALI DEL CONSIGLIO COMUNALE DEL 22 GENNAIO 2013

I lavori del Consiglio Comunale iniziano alle ore 17.05. Il Segretario Generale esegue l’appello nominale per la verifica dei presenti

Essendo, provvisoriamente, in aula n. 14 Consiglieri su n. 17 la seduta viene dichiarata valida.

 Presidente GIGANTE

 La seduta è valida, con 14 presenti e 3 assenti.

Passiamo subito al primo punto dell’ordine del giorno: “Interrogazioni”.

COMUNE DI SAVA: ECCO COME FUNZIONANO ALCUNI SERVIZI …

Finiscono le “bolle”  e tutti a casa. Certo, dopo aver fatto la fila per pagare!


Caro direttore, oggi come tante altre volte ho avuto dimostrazione come funzionano i Servizi che il nostro Comune dà in gestione.  Le spiego: stamattina recandomi in Via Roma per pagare ”li munnezzi”  e una volta arrivato il mio turno mi è stato detto che avevano terminato le bolle! L’impiegata gentilmente si è scusata, spiegando a me come ad altre persone che dovevano pagare,che è da ieri che il COMUNE di Sava è stato avvertito della mancanza di queste bolle e che provando e riprovando a chiamare al telefono l’ufficio il quale doveva portare queste bolle, anche davanti a noi cittadini, non vi era nessuna risposta da parte loro. Ora io mi chiedo: vogliamo ancora continuare ad avere gente non idonea a svolgere il prorio dovere?

SAVA. COMUNICATO STAMPA. LA MINORANZA ABBANDONA L’AULA SUL “REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI DELL’ENTE”

La Maggioranza nell’ultima seduta di Consiglio comunale ha approvato da sola il “Regolamento sui controlli interni dell’Ente”, con la minoranza che abbandona l’aula

In particolare, la maggioranza ha dapprima bocciato la proposta di anticipare l’entrata in vigore del regolamento in riferimento a tutti i controlli in esso previsti e disciplinati al 2014 e successivamente ha bocciato la proposta formalizzata in apposito emendamento sulla “eliminazioni delle ipotesi di conflitto di interesse nella doppia attribuzione di funzioni di controllore e controllato”, che ovviamente contraddice lo spirito innovativo della legge (legalità trasparenza ecc…).

LEGAMBIENTE TARANTO. LETTERA AL MINISTRO CLINI

Egregio sig. Ministro, in occasione della Sua venuta a Taranto desideriamo esprimerLe tutta la nostra preoccupazione per la situazione venutasi a creare all’Ilva e per i provvedimenti che il Governo ha annunciato nei giorni scorsi per affrontare questa crisi

Ci sembra infatti che nella situazione che sta vivendo la città, un secondo provvedimento meramente “salva Ilva” continui ad affrontare solo la pur drammatica situazione contingente, rimandando ad un momento indefinito la necessità di fare chiarezza sulla capacità e volontà dell’azienda e dei suoi proprietari di adempiere effettivamente alle prescrizioni dell’AIA, anche accelerandone gli interventi, riconducendo a livelli tollerabili l’inquinamento provocato dallo stabilimento tarantino.

COMUNICATO STAMPA. GROTTAGLIE. DONATELLI (PD): AEROPORTO ARLOTTA, AZIONE INCOMPIUTA

Il Consigliere Comunale in una lettera aperta: “Si pongano le basi per l’area cargo prima della fine della legislatura regionale”

Che ne è stato della vocazione cargo dell’Arlotta? A chiederselo è Francesco Donatelli, consigliere comunale del PD di Grottaglie che interroga alcune delle rappresentanze istituzionali pugliesi con una missiva indirizzata a Nichi Vendola Presidente della Regione Puglia, Michele Pelillo, Assessore al Bilancio della Regione Puglia e, per conoscenza a Guglielmo Minervini, Assessore alle infrastrutture strategiche e mobilità della Regione Puglia.

DIMISSIONE DEL CDA DEL TARANTO F.C. 1927

Ieri mattina si è tenuto un incontro tra i Consiglieri d’Amministrazione della società sportiva Taranto F.C. 1927, dopo che una precedente riunione, indetta formalmente per la giornata di lunedì, non era riuscita ad affrontare questioni delicate per il futuro della compagine societaria a causa dell’assenza del suo presidente, Elisabetta Zelatore. Anche questa mattina, il presidente Zelatore ha ritenuto di non presenziare alla riunione. Pertanto, i tentativi di ricomporre la frattura societaria, condotti dai rappresentanti della Fondazione Taras 706 a.C. in seno al CdA, sono risultati vani.

Preso atto della delicatezza del momento, si è scelto, insieme agli altri soci, di dimissionare l’intero Consiglio d’Amministrazione del Taranto F.C. 1927, imprimendo così un’accelerazione alla risoluzione delle note problematiche. Ciò, al fine di innescare il meccanismo statutario che prevede l’obbligo di convocazione di una nuova assemblea dei soci, che ristabilisca, con chiarezza e pubblicità, gli equilibri e i ruoli all’interno del Consiglio d’Amministrazione.

STOP ALLE PLACCHE DI METALLO. LE FRATTURE SARANNO RIDOTTE CON LA COLLA

La scienza medica va avanti anche per la cura delle fratture. Stop alle placche di metallo. Testato un particolare tipo di colla che fa saldare le ossa anche per le fratture più complesse come quelle di colonna vertebrale e cranio

La scienza medica fa passi da gigante per alleviare le sofferenze e diminuire i tempi di cura dei pazienti.

UN CANE IN CASA AIUTA A VIVERE MEGLIO

La conferma da uno studio che fa bene alla salute dei bambini

Che il cane fosse il miglior amico dell’uomo, ce lo insegnano i nostri padri, ma che facesse bene anche alla salute dei bambini tenerne uno in casa è un dato del quale ce ne accorgiamo anche empiricamente. Su quest’ultimo punto arriva però una conferma da una ricerca pubblicata sulla rivista americana Pediatric, da parte di un’equipe dell’Università di Kuopio (Finlandia) guidata dal pediatra Eija Bergroth.

SIGARETTE ELETTRONICHE: ARRIVA LA STRETTA DELLA COMMISSIONE EUROPEA PER REGOLAMENTARE LA VENDITA

A causa della alta presenza di nicotina le “e-sigarette” dovranno essere autorizzate come farmaci?

Sta dilagando come una vera e propria moda in tutto il continente ed è giunta prepotentemente anche in Italia, quella delle sigarette elettroniche anche perché questi prodotti vengono messi in vendita senza alcuna particolare autorizzazione nonostante l’alto contenuto di nicotina presente nelle ricariche.