CICLISTICA SAVESE. PEDALIAMO E RIPRENDIAMOCI IL PAESAGGIO

Si è svolta a Sava il 27 gennaio 2013 l’ ottava tappa del 1° Free Bike Tour del Salento; una serie di escursioni non competitive organizzate dall’Associazione MTB Salento

Il raduno ha avuto inizio alle ore 7,3o in P.zza san Giovanni con partenza ore 8,00 per la tappa denominata “Le Murge Tarantine tra macchia mediterranea e uliveti”. Questa tappa, grazie alla collaborazione della Ciclistica Savese, ha accolto nel nostro paese tutti i bikers provenienti dalle varie provincie pugliesi. Un occasione, quindi, imperdibile per la conoscenza del nostro territorio. Nei precedenti appuntamenti (Trepuzzi, Casarano, Nociglia, Muro Leccese, Copertino, Matino) ad ogni singola tappa più di 200 bikers hanno animato sperduti tratturi con lunghe scie colorate che si snodavano immergendosi nella macchia mediterranea e nei boschi di questa nostra accattivante terra di Puglia.

Bikers di tutte le età si sono cimentati in ardue salite rese ardimentose da fango, pietre e sterpaglie; abbiamo raggiunto e visitato posti di cui pochi conoscevano l’esistenza poiché raggiungibili solo in bici o a piedi; abbiamo visto pietre megalitiche, menhir, ulivi secolari, laghi e percorso discese mozzafiato tra boschi di pini fino a raggiungere meravigliose spiagge e frastagliate scogliere. Tutto questo pedalando, spesso con non poca fatica, ma sempre con tanta soddisfazione.

Quella del ventisette, invece, è stata per noi un’occasione per conoscere più a fondo i nostri paesaggi, spesso poco apprezzati, del territorio in cui viviamo e, non da ultimo, ci ha concesso la possibilità di incontrare e far conoscere persone davvero eccezionali, come a noi della Ciclistica era già capitato nel corso delle precedenti escursioni.
Un ringraziamento particolare va all’Associazione MTB Salento, promotrice ed ideatrice dell’evento.periodico.vivavoce@facebook.com

Il Presidente della Ciclistica Savese
Fornari Pasquale

One Response to CICLISTICA SAVESE. PEDALIAMO E RIPRENDIAMOCI IL PAESAGGIO

  1. luigi ha detto:

    gran bella iniziativa bravi ragazzi!

Lascia un commento