MISTER COSIMO D’IPPOLITO CONVOCA TUTTI I RAGAZZI SELEZIONATI IL 30 SETTEMBRE ALLO STADIO COMUNALE DI SAVA

Dopo l’ultimo appuntamento avvenuto nel campo comunale di Torricella alla presenza del signor Gianfranco Borsari supervisore del Modena calcio e di mister Cosimo D’Ippolito

Quanti ragazzi erano allo Stadio comunale di Sava?
Erano ben 42 ragazzi.
Da che parte provenivano?
Brindisi, Lecce, Taranto e un ragazzo della provincia di Matera.
In cosa è consistito questo appuntamento?
Questo appuntamento calcistico doveva svolgersi nella città emiliana ma le disgrazie avvenute con il terrremoto hanno allungato i tempi.
Cioè?
Di comune accordo con la Società del Modena calcio abbiamo convenuto in questo modo: da questo mese fino al mese del prossimo marzo dovrò far svolgere ai giovanii calciatori tre raduni. Il primo è stato quello della passata domenica, il secondo verrà fatto nel prossimo gennaio e il terzo, ed ultimo, nel mese marzo 2013.
In questi raduni che cosa valuterà?
In questi tre appuntamenti valuterò la loro crescita calcistica e di volta in volta trasmetterò al Modena Calcio le fasi e le relazioni attinenti alla loro formazione calcistica. Se tutto va bene porto tutti i ragazzi in Emilia.

Perchè il Modena Calcio ha deciso di ricevere i giovani calciatori selezionati nel mese di marzo o aprile?
Da giugno in poi il Modena Calcio ricomincia a organizzare tutti i settori calcistici della sua società. Successivamente nel mese di agosto verranno convocati i ragazzi selezionati per cominciare l’attività agonistica. Premetto che non tutti i ragazzi che si recheranno nella città emiliana automaticamente verranno presi ma, sta ai responsabili del Modena Calcio decidere tra chi di loro verrà confermato.
Andiamo a lei, mister D’Ippolito: una passione per lo sport e per il calcio su tutto. Da cosa viene determinato tutto questo?
Dall’entusiasmo. L’ entusiasmo che si concretizza nel vedere giovani che amano lo sport e al tempo stesso quello di essere una speranza per loro.
Ah l’entusiasmo …
Quello c’è sempre e non si affievolisce. Non mi scoraggia nulla e che le difficoltà che si presentano nel percorso da seguire sono abbastanza superate.
Con l’avvento della nuova amministrazione comunale c’è stato un certo avvicinamento allo sport savese, secondo lei?
Mi creda, ho solo parlato per due minuti ed esponendo il problema riguardante la richiesta del campo e di un eventuale contributo spese alla Società Atletico Sava. Subito ho notato la disponibilità dell’assessore allo sport, Maurizio Pichierri e del consigliere Franco Leonardo. E di questo sono grato a questi due rappresentanti comunali. Un ringraziamento va anche alla Società Mexapia Manduria per la disponibilità del campo e del suo personale.

Lascia un commento