I MOLDAVO LIVE IN PIAZZA A CIRO’ MARINA

Sabato 11 agosto a Cirò Marina (Crotone), in località Torre Melissa con inizio alle ore 22 i Moldavo Live si esibiranno in tributo a Zucchero Fornaciari, dopo il recente successo ottenuto a Carlopoli (Catanzaro)

Ricordiamo che la band ha da non molto superato con il massimo dei voti, le selezioni del TourMusicFest il più grande festival europeo per la musica emergente partito i primi di maggio da Roma. Il progetto “Moldavo” comincia a prendere forma nel 2009, dall’incontro musicale, dei tre elementi fondatori della band ovvero il cantautore Fiorenzo Fraccascia, il veterano batterista tarantino Gianni Ferri e l’artista americana Iolanda Amodio. Relativamente alla nascita del progetto “Moldavo” bisogna ricordare che già nel 2008, Fraccascia e Ferri erano insieme nella Sugar Cover Band, per tributo a Zucchero Fornaciari, appunto Sugar. Questo gruppo musicale, risulta essere tra l’altro unica band pugliese accreditata sul sito ufficiale di Zucchero. Il progetto “Moldavo” quindi nasce dalla fusione delle differenti esperienze musicali di cui ne sono portatori i fondatori. L’ obiettivo dichiarato è quello di contaminare la tradizione dei cantautori italiani, si può dire rappresentata da Fiorenzo Fraccascia con le influenze Soul, Country e Rhythm & Blues di cui è portatrice Iolanda Amodio, la cui voce è in grado di arricchire con sfumature inattese le basi musicali del gruppo. Il sound dei “Moldavo Live” risulta impreziosito dalla sezione ritmica che vede in Gianni Ferri, batterista dalle grandi doti di versatilità, il sicuro e esperto punto di riferimento dovuto al suo notevole curriculum musicale. Il risultato è un piacevole e particolare mix sonoro che dovrebbe farsi strada già al primo ascolto, catturando l’attenzione. E’ il caso di spendere qualche parola in più sugli artisti del gruppo. Fiorenzo Fraccascia è cantante e chitarrista con esperienza ventennale nel campo della musica e dell’intrattenimento musicale live. È un musicista versatile che si è esibito in contesti eterogenei e molteplici, in grado di unire una vocalità espressiva ai generi più disparati, qualità che gli ha permesso le più svariate collaborazioni anche con noti produttori discografici romani. Iolanda Amodio è una cantautrice di provenienza U.S.A. ma di adozione italiana, amante della musica in genere dotata di un background che spazia dalla musica gospel (nel 1990 ha fatto parte del Shanando-Virgina Beach Chorus), alla lirica (vanta partecipazioni teatrali in operette), alla musica jazz, blues and soul portando avanti tributi ad artisti del calibro di James Brown, Aretha Franklin, Sarah Vaughan e così via.

Settori musicali e artisti di cui risentono anche le sue attuali composizioni inediti elaborati. Gianni Ferri, batterista sulla scena musicale pugliese da oltre quaranta anni, con al suo attivo innumerevoli collaborazioni con i più svariati artisti degli anni ‘70,’80,’90, tra cui Umberto Napolitano, Guido Renzi, Franco Talò. Per oltre dieci anni batterista e leader della band “Mimesis”, con cui ha toccato le scene musicali più varie, Ferri è un musicista eclettico e versatile, caratteristica che lo ha portato a suonare in tutta Italia , all’estero ed in Medio Oriente. Ai tre si sono aggiunti altri quattro artisti non meno importanti. Il Maestro Antonello Russo, pianista, vincitore di concorsi nazionali ed internazionali. Russo vanta numerose registrazioni, concerti in Italia ed elaborazioni di colonne sonore per cortometraggi e lungometraggi di produzione regionale e nazionale, tra cui un reportage per la RAI. Musicista di solida formazione classica, è amante della musica nelle sue manifestazioni più disparate e ha all’attivo collaborazioni che hanno indagato generi molteplici, dal blues al jazz alla ricerca elettroacustica. Emilio Biandolino , percussionista, ha anch’esso svariate collaborazioni ed un bagaglio di esibizioni live in tutti i contesti. L’utilizzo degli effetti percussivi in una sua costante ricerca nel tempo amplia notevolmente la gamma di generi che lo vedono partecipe della vita musicale tarantina. Si caratterizza inoltre come corista dalla voce piena, profonda, “nera” e trascinante. Francesco Festinante virtuoso chitarrista amante della musica alternativo / sperimentale con varie partecipazioni musicali in band tra le quali la “Pantomima dei buoni propositi” (teatro d’improvvisazione e progressive psichedelica sperimentale). Ricordiamo il premio critica “Rock’n festival 2005” per “La Pantomima dei buoni propositi “ con l’apertura del concerto di Richard Sinclair, il riconoscimento dal fan club nazionale dell’Iron maiden tribute band “Deja-Vu” sempre per quanto riguarda Francesco Festinante. In ultimo ma non per importanza c’è il bassista Michele de Ciro anch’esso sullo scenario musicale da diversi anni con all’attivo vari progetti quali PFM. Nonostante l’ampia gamma di possibili esecuzioni musicali è facile pensare al perché i Moldavo abbiano deciso di offrire un tributo a Zucchero, ora che la band è molto più ricca di artisti rispetto a quella iniziale del 2008 che, ricordiamo in quegli anni era l’unica band tarantina, che senza scimmiottare l’artista e mantenendo quindi le linee caratteristiche di ogni pezzo amava personalizzare i brani dell’unico artista blues-man italiano per eccellenza. Il repertorio della serata prevede i più grandi successi di Zucchero quali “Cosi Celeste”, “Miserere”, “Devil in Me”, “Dune Mosse” come l’esecuzione di alcuni brani inediti dei Moldavo come “Ancora Spero” , “Nebbia Di Mattina (Work) “ brani che vengono trasmessi da Radio Norba, Radio Cittadella e Radio 901 fm USA (NY) .
Vito Piepoli
(nella foto I Moldavo alle selezioni del TourMusicFest partito da Roma)

Lascia un commento